Rinnovabili, è all’«ultimo miglio» il decreto ministeriale per le aree idonee all’installazione degli impianti

da | 7 Giu 2024 | Impiantistica elettrica e automazione

Rinnovabili: le aree idonee all’installazione degli impianti di fonti rinnovabili definite dal decreto

La Conferenza unificata fra Stato, Regioni, Province autonome e Comuni ha varato questa mattina, nel corso di una riunione, a Roma, il testo definitivo del decreto del ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica che stabilisce i «paletti» per l’individuazione delle aree idonee agli impianti di fonti rinnovabili. È questo un importante passaggio per il provvedimento che, per entrare in vigore, dovrà, a questo punto, essere emanato dal titolare del dicastero Gilberto Pichetto. Nella serata di ieri, si è appreso, sono stati messi a punto gli ultimi dettagli sul testo, grazie all’impegno della commissione tecnica Ambiente ed Energia della Conferenza delle Regioni, che è guidata dalla Sardegna: nel dettaglio, l’organismo è riuscito ad accendere il semaforo verde sull’iniziativa nella quale, si legge, «sono considerate non idonee» all’installazione di fonti di energia rinnovabile «le superfici e le aree che sono ricomprese nel perimetro dei beni sottoposti a tutela».

Inoltre, viene specificato, le amministrazioni regionali della Penisola sono poste nelle condizioni di poter fissare «una fascia di rispetto dal perimetro dei beni sottoposti a tutela di ampiezza differenziata, a seconda della tipologia di impianto, proporzionata al bene oggetto di tutela, fino a un massimo di 7 chilometri»; si tratta, viene indicato nel decreto licenziato in mattinata, di vincoli che non si applicano agli impianti già esistenti e ai loro rifacimenti.

In particolare, il testo, ora sul tavolo del ministro, nasce con l’intento di «individuare la ripartizione fra le Regioni e le Province autonome dell’obiettivo nazionale al 2030 di una potenza aggiuntiva pari a 80 Gw da fonti rinnovabili rispetto al 31 dicembre 2020, necessaria per raggiungere gli obiettivi fissati dal Pniec (Piano nazionale energia e clima)» e di «individuare superfici e aree idonee e non idonee» per gli impianti; attraverso una tabella, poi, sono messi nero su bianco gli obiettivi di nuova potenza rinnovabili, anno per anno, per ciascuna regione italiana, dal 2021 al 2030. Spetta alle Regioni e alle Province autonome determinare le aree idonee e non idonee agli impianti di rinnovabili, e ciò dovrà avvenire entro 180 giorni dall’entrata in vigore del testo. E, sempre gli stessi Enti, potranno concludere fra loro accordi per il trasferimento statistico di determinate quantità di potenza da fonti pulite. Al ministero dell’Ambiente il compito di vigilare, inoltre, sul raggiungimento delle quote previste (in caso di inadempienza, si sottolinea, potrà intervenire con poteri sostitutivi).

Pubblicità
Honeywell CLSS

Su richiesta della Sardegna, infine, è stato inserito nel provvedimento che l’eolico «offshore» (ossia quella quota di parchi costruiti sulla superficie di specchi d’acqua, generalmente in mari, o oceani all’interno della piattaforma continentale, per sfruttare l’energia del vento, al fine di generare energia elettrica, ndr) concorrerà per il 100% al raggiungimento delle quote regionali, e non solo per il 40%, come veniva precisato nella prima bozza del decreto circolata.

Transizione 4.0: ecco come richiedere i crediti di imposta

Transizione 4.0: ecco come richiedere i crediti di imposta

E’ ufficialmente partita la procedura per richiedere i crediti di imposta della ‘Transizione 4.0”. Infatti, è possibile compilare i modelli di comunicazione per richiedere i crediti d'imposta relativi agli investimenti del piano Transizione 4.0, come indicato nel...

Pubblicità
  • Box Area Tematica Blumatica
  • Obo Bettermann
  • Box Opificiumagazine IC INTRACOM
  • box inim

Centro Studi CNI: Rapporto sul mercato dei SIA

Centro Studi CNI: il mercato dei servizi di ingegneria e architettura (SIA) sembra ancora non aver trovato una rotta stabile E’ quanto emerge dal consueto Rapporto elaborato dal Centro Studi degli ingegneri sul monitoraggio dei bandi di progettazione nell'ambito dei...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest