Ricerca di sistema elettrico: Piano triennale 2025-27 in consultazione fino al 3 maggio

da | 16 Apr 2024 | Meccanica ed efficienza energetica

E’ aperta la consultazione pubblica sulla piattaforma ParteciPA sul Piano triennale 2025-2027 della Ricerca di Sistema Elettrico

Dallo scorso 3 aprile e fino al prossimo 3 maggio 2024 è aperta la consultazione pubblica sulla piattaforma ParteciPA, accessibile tramite account SPID, sul Piano triennale 2025-2027 della Ricerca di Sistema Elettrico.

Collegandosi al portale è possibile esaminare lo schema del Piano Triennale e rispondere a un questionario volto a raccogliere opinioni e suggerimenti da parte di tutti gli interessati.

Possono partecipare alla consultazione tutti i soggetti interessati alla ricerca e sviluppo del sistema elettrico nazionale e ai temi legati all’energia, e cioè:

Pubblicità
Honeywell CLSS
  • Cittadini;
  • Imprese (piccole, medie, grandi);
  • Associazioni di Categoria;
  • Enti di ricerca pubblici o privati;
  • Università;
  • Organizzazioni non governative (ONG).

La Ricerca di Sistema Elettrico è un programma nazionale in atto dal 2000, promosso dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, che supporta la ricerca e lo sviluppo di interesse generale per il sistema elettrico, mirando a migliorare l’economicità, la sicurezza e la compatibilità ambientale. Questo coinvolge anche settori connessi e influenti sul sistema elettrico.

Il Ministero pianifica le priorità e gli obiettivi della Ricerca di Sistema Elettrico tramite il Piano Triennale, che viene approvato dopo una consultazione pubblica e il parere dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA).

Il Piano Triennale 2025-2027 mira a promuovere i risultati delle attività di ricerca esistenti e lo sviluppo di nuovi progetti, come quelli riguardanti le bioenergie e il rapporto tra risorse idriche e sistema energetico. Si intende anche integrare diverse specializzazioni di ricerca per ottimizzare l’efficacia dell’azione a sostegno della transizione e della sicurezza energetica.

Il Piano si concentra su due macro-obiettivi:

Decarbonizzazione”, per il qual sono stati identificati i temi delle rinnovabili (fotovoltaico innovativo, efficiente e sostenibile; energia dal mare; solare termodinamico), dell’efficienza, delle tecnologie dell’idrogeno, dell’accumulo elettrochimico e termico, dei materiali e dispositivi di frontiera per applicazioni energetiche.

Digitalizzazione ed evoluzione delle reti”, per i quali sono stati individuati i temi relativi all’evoluzione, digitalizzazione, sicurezza, flessibilità e resilienza del sistema elettrico.

Sono previste inoltre attività di ricerca sugli scenari energetici e l’evoluzione dei mercati, sull’interazione tra la mobilità sostenibile e il sistema energetico, sul ruolo del cittadino come prosumer e sull’integrazione tra energia da fonti rinnovabili e territorio.

Lo schema del Piano Triennale 2025-2027 è stato elaborato in conformità alla proposta di aggiornamento del Piano Nazionale Integrato Energia e Clima (PNIEC) ed è anche allineato agli obiettivi europei nel SET-Plan e nel programma Horizon Europe, oltre a rispecchiare le indicazioni del Pacchetto Fit-for-55 e le misure di REPowerEU.

Il MASE evidenzia infine come la consultazione pubblica rappresenti “un’opportunità importante per contribuire alla costruzione del Piano Triennale, consentendo di raccogliere suggerimenti e contributi migliorativi”, invitando quindi tutti gli stakeholder a parteciparvi per arrivare a un risultato quanto più soddisfacente possibile.

La transizione energetica passa dall’Africa

La transizione energetica passa dall’Africa

Italia presente alla 9^ Conferenza globale dell’Agenzia internazionale dell’energia Africa come priorità strategica di partnership globale per la transizione energetica. Il Piano Mattei come punto di riferimento, con le azioni congiunte che spaziano da vari settori...

Comunità energetiche rinnovabili: ENEA lancia il simulatore

Comunità energetiche rinnovabili: ENEA lancia il simulatore

Per promuovere quanto più possibile le CER - comunità energetiche rinnovabili, ENEA ha presentato la nuova versione 2.0 del simulatore RECON (Renewable Energy Community ecONomic simulator) RECON (Renewable Energy Community ecONomic simulator) è un'applicazione web...

Decreto FER-X: gli esiti della consultazione pubblica

Decreto FER-X: gli esiti della consultazione pubblica

MASE: disponibili gli esiti della consultazione pubblica sul Decreto Ministeriale FER-X Sono ufficialmente disponibili, sul portale del Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica (MASE), i risultati della consultazione pubblica sul Decreto Ministeriale...

Sistemi di accumulo: il MASE pubblica la guida operativa

Sistemi di accumulo: il MASE pubblica la guida operativa

Guida operativa per l'autorizzazione dei sistemi di accumulo elettrochimico stand alone Il Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica ha pubblicato la "Guida operativa per la preparazione della documentazione necessaria per le richieste di Autorizzazione...

Pubblicità
  • blumatica progettazione impianti solari
  • Obo Bettermann
  • Box Opificiumagazine IC INTRACOM

La transizione energetica passa dall’Africa

Italia presente alla 9^ Conferenza globale dell’Agenzia internazionale dell’energia Africa come priorità strategica di partnership globale per la transizione energetica. Il Piano Mattei come punto di riferimento, con le azioni congiunte che spaziano da vari settori...

Fondo IPCEI: integrazione di 1 miliardo e 500 mila euro

Integrazione risorse del Fondo IPCEI Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, per sostenere e promuovere la realizzazione di importanti progetti di comune interesse europeo (IPCEI) nelle catene del valore strategiche per l’industria europea, ha disposto,...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest