Pnrr e digitale, il ministero traccia un bilancio e indica i prossimi passi

da | 13 Ott 2022 | Informatica

Il ministero per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale traccia la strada dei prossimi investimenti del Pnrr

Sul sito del dicastero guidato da Vittorio Colao, infatti, è stato pubblicato un documento che analizza i risultati raggiunti fino ad oggi in termini di digitalizzazione e informatizzazione del paese sulla base di quanto previsto dal Piano nazionale di ripresa e resilienza. Un documento che “descrive le iniziative intraprese, i risultati conseguiti e le prossime azioni previste per rispettare gli impegni presi in ambito nazionale ed europeo”.

Nel testo vengono individuati cinque obiettivi strategici di importanza particolare per l’attuazione del Pnrr che dovranno essere portati a compimento nei prossimi 6-12 mesi:

  1. completare la strutturazione del Transformation office per la digitalizzazione della Pa, “necessario per sostenere l’implementazione locale dei programmi finanziati;
  2. Rendere operativa la piattaforma per le notifiche digitali, l’e-Wallet europeo su App Io e il sistema degli attributi associati all’identità del cittadino (patente, abilitazioni, permessi);
  3. Costituire e rendere operativa la società informatica 3-i per dotare le pubbliche amministrazioni centrali di una nuova realtà professionale funzionale alla digitalizzazione;
  4. Avviare le gare per la Telemedicina e completare la realizzazione dell’ecosistema per i dati sanitari.
  5. Assegnare i bandi Spazio e in particolare quelli relativi alla costellazione “Iride”.

Nella relazione, inoltre, vengono analizzati i risultati raggiunti negli ultimi due anni. Nel testo si legge che “tutti i target e le milestone del Pnrr sono stati rispettati”. Vengono quindi elencati gli investimenti e le riforme realizzate, dal completamento delle attività necessarie ai lavori di realizzazione dei progetti di connettività a banda ultra-larga, con “tutte le gare che sono state aggiudicate tra aprile e giugno e i contratti sono stati firmati tra giugno e settembre”, ai lavori per il Polo strategico nazionale, che “sarà attivo entro dicembre”. Vengono poi citati i fondi per la digitalizzazione delle amministrazioni pubbliche centrali e locali, l’Agenzia per la cybersicurezza, le nuove architetture per la sanità digitale e le iniziative sulle competenze digitali e sul settore spazio. Su quest’ultimo fronte, sono in corso di preparazione le gare e la successiva messa in opera ed è stata lanciata la costellazione Low Earth Orbit “Iride”, “la più grande iniziativa europea in questa area”, sanno sapere dal ministero.

Pubblicità
Notifier Centrali AM
Sicurezza ICT in Italia: pubblicato il Rapporto Clusit 2024

Sicurezza ICT in Italia: pubblicato il Rapporto Clusit 2024

L’Associazione Clusit ha pubblicato il Rapporto 2024 (dati riferiti all’anno 2023) sulla sicurezza ICT in Italia, un documento che evidenzia come ci sia stato un netto peggioramento rispetto ai dati registrati un anno prima (2022). Va prima di tutto sottolineato che i...

Pubblicità
Obo Bettermann

Bando ISI 2023 per la salute e sicurezza delle imprese

Apertura dal 15 aprile sino alle ore 18:00 del 30 maggio 2024 della procedura informatica per la compilazione della domanda, attraverso un percorso guidato, del bando ISI 2023 Inail. Un avviso che, come ogni anno, ha l’obiettivo di incentivare le imprese a realizzare...

Italia ancora regina europea del settore design

Belpaese leader per numero di addetti e per fatturato L’Italia si conferma la regina europea del settore del design. Se, infatti, a livello comunitario si contano 270 mila imprese, 330 mila addetti e un fatturato di 28, 6 miliardi di euro, l ‘Italia contribuisce per...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest