Pnrr e digitale, il ministero traccia un bilancio e indica i prossimi passi

da | 13 Ott 2022 | Informatica

Il ministero per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale traccia la strada dei prossimi investimenti del Pnrr

Sul sito del dicastero guidato da Vittorio Colao, infatti, è stato pubblicato un documento che analizza i risultati raggiunti fino ad oggi in termini di digitalizzazione e informatizzazione del paese sulla base di quanto previsto dal Piano nazionale di ripresa e resilienza. Un documento che “descrive le iniziative intraprese, i risultati conseguiti e le prossime azioni previste per rispettare gli impegni presi in ambito nazionale ed europeo”.

Nel testo vengono individuati cinque obiettivi strategici di importanza particolare per l’attuazione del Pnrr che dovranno essere portati a compimento nei prossimi 6-12 mesi:

  1. completare la strutturazione del Transformation office per la digitalizzazione della Pa, “necessario per sostenere l’implementazione locale dei programmi finanziati;
  2. Rendere operativa la piattaforma per le notifiche digitali, l’e-Wallet europeo su App Io e il sistema degli attributi associati all’identità del cittadino (patente, abilitazioni, permessi);
  3. Costituire e rendere operativa la società informatica 3-i per dotare le pubbliche amministrazioni centrali di una nuova realtà professionale funzionale alla digitalizzazione;
  4. Avviare le gare per la Telemedicina e completare la realizzazione dell’ecosistema per i dati sanitari.
  5. Assegnare i bandi Spazio e in particolare quelli relativi alla costellazione “Iride”.

Nella relazione, inoltre, vengono analizzati i risultati raggiunti negli ultimi due anni. Nel testo si legge che “tutti i target e le milestone del Pnrr sono stati rispettati”. Vengono quindi elencati gli investimenti e le riforme realizzate, dal completamento delle attività necessarie ai lavori di realizzazione dei progetti di connettività a banda ultra-larga, con “tutte le gare che sono state aggiudicate tra aprile e giugno e i contratti sono stati firmati tra giugno e settembre”, ai lavori per il Polo strategico nazionale, che “sarà attivo entro dicembre”. Vengono poi citati i fondi per la digitalizzazione delle amministrazioni pubbliche centrali e locali, l’Agenzia per la cybersicurezza, le nuove architetture per la sanità digitale e le iniziative sulle competenze digitali e sul settore spazio. Su quest’ultimo fronte, sono in corso di preparazione le gare e la successiva messa in opera ed è stata lanciata la costellazione Low Earth Orbit “Iride”, “la più grande iniziativa europea in questa area”, sanno sapere dal ministero.

Pubblicità
Notifier Centrali AM
Italia in ritardo sulle competenze digitali

Italia in ritardo sulle competenze digitali

Su 27 paesi dell’Unione europea siamo al 23° posto rispetto alle competenza digitali Decennio digitale e capitale umano: il ritardo dell’Italia nelle competenze. Basterebbe il titolo del report pubblicato dall’Istat il 21 giugno per inquadrare la situazione delle...

Ok definitivo al ddl sulla cybersicurezza

Ok definitivo al ddl sulla cybersicurezza

Cybersicurezza, Testo approvato dal Senato. Obbligo di segnalazione immediata degli attacchi subiti dalla Pa La legge per la tutela contro i reati informatici è realtà. Il 19 giugno, infatti, il Senato ha approvato in via definitiva il ddl Atto Senato 1143 recante...

Il Ddl IA arriva in Senato

Il Ddl IA arriva in Senato

Ddl IA: Testo presentato in commissione. A giorni l’ok sulla cybersicurezza Il disegno di legge italiano sull’Intelligenza artificiale inizia il suo percorso in Parlamento. È partita, infatti, la discussione in commissione sul Ddl approvato in via preliminare dal...

Pubblicità
  • Box Area Tematica Blumatica
  • Obo Bettermann

Sfoglia la rivista Opificium! E’ online il n°3-2024 (maggio-giugno)

E’ online il n. 3-2024 di Opificium Sfoglialo ora! E’ online il numero 3-2024 (maggio – giugno) della rivista Opificium – Osservatorio dei Periti Industriali su formazione, industria, cultura d’impresa, università e management / La Rivista del Perito Industriale....

Filiera formativa tecnologico-professionale, 4+2 in arrivo

Iniziata la discussione alla Camera sulla riforma Valditara, che cambia il mondo degli Its Corre spedita la riforma Valditara per l’istituzione della filiera formativa tecnologico-professionale, che porterà al nuovo modello 4+2. Lo scorso 3 luglio, infatti, la...

Fondazione Super, ampia adesione per l’ingresso di Stefano Cervi

Si rafforza la collaborazione tra il Cnpi e la Scuola universitaria per le professioni tecniche dell’Emilia Romagna (SUPER) con l’elezione del consigliere nazionale del CNPI Stefano Cervi nel Consiglio di indirizzo della Fondazione. Stefano Cervi, perito industriale...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest