Per industria 4.0 crescita a doppia cifra

da | 25 Mag 2023 | Informatica

Nel 2022 un aumento del 14% del valore di mercato rispetto al 2021

Crescita in doppia cifra per il valore di mercato delle applicazioni legate a industria 4.0. Secondo i numeri pubblicati dal centro studi del Consiglio nazionale degli ingegneri, infatti, l’anno scorso si è registrato un aumento del 14% rispetto al 2021, portando il valore di mercato a quota 7,1 miliardi di euro.

In Italia la parte più rilevante degli investimenti è quella relativa agli strumenti di automazione e controllo a distanza attraverso la trasmissione e la raccolta di dati (IoT).

Tuttavia, crescono anche le piattaforme per la raccolta e analisi di dati di flusso provenienti sia dalle linee produttive che da altre funzioni aziendali (Industrial Analytics).

Pubblicità
Honeywell CLSS

Le applicazioni per le quali attualmente si registra la maggior crescita degli investimenti riguardano i servizi in Cloud (utilizzati in particolare per il controllo delle linee di produzione da remoto), l’automazione avanzata e l’Advanced Human Machine Interface (i dispositivi indossabili dai lavoratori per effettuare operazioni di controllo, raccolta dati, comando).

Rilevazioni Istat

Sulla base delle rilevazioni Istat, il 19% delle imprese manifatturiere utilizzano robot, il 36% utilizza sistemi IoT, il 9% dispone di stampanti 3D.

“Ciò anche”, si legge nel report, “in ragione del fatto che l’Italia da almeno 6 anni ha attivato politiche in grado di creare un contesto favorevole all’affermazione dei processi di digitalizzazione delle imprese: il piano Industria 4.0 e Transizione 4.0 hanno garantito incentivi di varia natura per sostenere gli investimenti delle imprese.

Il Pnrr, inoltre, ha destinato a questo processo di modernizzazione cospicue risorse finanziarie: la Missione 1 prevede 13,9 miliardi di euro per Transizione 4.0 e ulteriori 750 milioni di euro per investimenti in macchinari ad alto contenuto tecnologico”.

Il sistema produttivo italiano, fanno sapere ancora del centro studi Cni, “anche se è impostato ancora su una struttura organizzativa di tipo tradizionale, rivela una forte spinta all’innovazione dei processi e si pone peraltro all’avanguardia anche in termini di offerta di tecnologia”.

Italia in ritardo sulle competenze digitali

Italia in ritardo sulle competenze digitali

Su 27 paesi dell’Unione europea siamo al 23° posto rispetto alle competenza digitali Decennio digitale e capitale umano: il ritardo dell’Italia nelle competenze. Basterebbe il titolo del report pubblicato dall’Istat il 21 giugno per inquadrare la situazione delle...

Ok definitivo al ddl sulla cybersicurezza

Ok definitivo al ddl sulla cybersicurezza

Cybersicurezza, Testo approvato dal Senato. Obbligo di segnalazione immediata degli attacchi subiti dalla Pa La legge per la tutela contro i reati informatici è realtà. Il 19 giugno, infatti, il Senato ha approvato in via definitiva il ddl Atto Senato 1143 recante...

Il Ddl IA arriva in Senato

Il Ddl IA arriva in Senato

Ddl IA: Testo presentato in commissione. A giorni l’ok sulla cybersicurezza Il disegno di legge italiano sull’Intelligenza artificiale inizia il suo percorso in Parlamento. È partita, infatti, la discussione in commissione sul Ddl approvato in via preliminare dal...

Pubblicità
  • Box Area Tematica Blumatica
  • Obo Bettermann

Sfoglia la rivista Opificium! E’ online il n°3-2024 (maggio-giugno)

E’ online il n. 3-2024 di Opificium Sfoglialo ora! E’ online il numero 3-2024 (maggio – giugno) della rivista Opificium – Osservatorio dei Periti Industriali su formazione, industria, cultura d’impresa, università e management / La Rivista del Perito Industriale....

Filiera formativa tecnologico-professionale, 4+2 in arrivo

Iniziata la discussione alla Camera sulla riforma Valditara, che cambia il mondo degli Its Corre spedita la riforma Valditara per l’istituzione della filiera formativa tecnologico-professionale, che porterà al nuovo modello 4+2. Lo scorso 3 luglio, infatti, la...

Fondazione Super, ampia adesione per l’ingresso di Stefano Cervi

Si rafforza la collaborazione tra il Cnpi e la Scuola universitaria per le professioni tecniche dell’Emilia Romagna (SUPER) con l’elezione del consigliere nazionale del CNPI Stefano Cervi nel Consiglio di indirizzo della Fondazione. Stefano Cervi, perito industriale...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest