Pubblicità
  • Leadeboard INIM
  • Certifico 4.0

Nuovo protocollo sicurezza, mascherine al lavoro fino al 30 giugno

da | 6 Mag 2022 | Prevenzione e igiene ambientale

Prolungate le norme di sicurezza sui luoghi di lavoro per contrastare il Covid

Confermato fino almeno al 30 giugno il protocollo sicurezza contro il Covid sottoscritto il 6 aprile 2021. Governo e parti sociali, infatti, hanno rinnovato l’accordo che prevede, tra le altre cose, l’obbligo di utilizzare la mascherina nei luoghi di lavoro. I datori continueranno a fornire i dispositivi di protezione individuale ai lavoratori. Esecutivo e sindacati si sono dati appuntamento proprio al 30 giugno per riaggiornare eventualmente la normativa.

Alla riunione del 4 maggio in cui si è deciso di prolungare le norme di sicurezza, hanno partecipato rappresentanti del ministero del lavoro, di quello della salute, dello sviluppo economico, dell’Inail e dei sindacati. “Tutti i presenti hanno rilevato che, nonostante la cessazione dello stato d’emergenza, persistano esigenze di contrasto del diffondersi della pandemia da Covid-19”, si legge sul sito del Ministero del lavoro. “Dopo un approfondito confronto”, fanno sapere ancora dal dicastero guidato da Andrea Orlando, “i partecipanti alla riunione hanno confermato unanimemente di ritenere operante il Protocollo nella sua interezza e di impegnarsi a garantirne l’applicazione, proseguendo dunque lungo la direzione dell’importante funzione prevenzionale che l’accordo ha consentito per contrastare e contenere la diffusione dei contagi dal virus nei luoghi di lavoro. Infine, i partecipanti hanno convenuto di fissare un nuovo incontro entro il prossimo 30 giugno per verificare l’opportunità di apportare i necessari aggiornamenti al testo del Protocollo connessi all’evoluzione della situazione epidemiologica”. Fino al 30 giugno quindi, sia per aziende che per studi professionali, rimarranno in piedi le disposizioni previste ormai da più di un anno.

La decisione segue la novità entrata in vigore all’inizio di maggio, con la cancellazione dell’obbligo del green pass praticamente generalizzata. L’obbligo rimane infatti solo per l’ingresso nelle Rsa. Fino al 15 giugno rimane anche l’obbligo di vaccinazione per over 50, forze dell’ordine e comparto scuola, con la multa di 100 euro per chi non si sarà vaccinato. L’obbligo di mascherine nei luoghi di lavoro, anch’esso previsto fino al 15 giugno, è stato quindi prorogato fino alla fine del mese.

Pubblicità
Notifier Centrali AM
Una sostenibilità misurabile

Una sostenibilità misurabile

Il Cite approva la nuova strategia nazionale. Al centro indicatori per valutare i progressi Valori obiettivo, basati su una serie di indicatori (55 di primo livello e 190 di secondo), che permetteranno di monitorare al meglio il raggiungimento dei target in materia di...

Ministero della salute e Cdp per la ricerca scientifica

Ministero della salute e Cdp per la ricerca scientifica

Siglato un memorandum di intesa per la realizzazione dei progetti del Pnrr. Accordo tra ministero della salute e Fondazione Cassa depositi e prestiti per facilitare la realizzazione di iniziative di ricerca in ambito sanitario Un’intesa che ha portato alla...

Attività di sanificazione nel post Covid: nuova guida INAIL

Attività di sanificazione nel post Covid: nuova guida INAIL

In materia di sicurezza sul lavoro, segnaliamo che l’INAIL ha pubblicato una nuova guida dedicata alla sanificazione nel post pandemia, che nasce dalla collaborazione con Confimi, accordo che prevede la realizzazione di iniziative informative e formative congiunte, a...

Pubblicità
  • blumatica box safety checkapp
  • box inim
  • maico estrazione fumi

Elezioni sempre più nell’anagrafica digitale

Sono oltre 2300 i comuni che hanno inviato i dati elettorali per l’integrazione L’anagrafica digitale continua a crescere. Secondo quanto riportato sul sito del dipartimento per la trasformazione digitale, infatti, sono oltre 2300 i comuni che hanno inviato i dati...

L’IA non preoccupa le imprese più grandi

L’analisi di Confcommercio Milano. Tecnologia meno importante per le più piccole L’avanzare dell’intelligenza artificiale preoccupa il giusto le imprese del terziario, ma il suo sviluppo è ancora fortemente legato alle strutture dimensionali delle stesse. Nelle realtà...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest