La transizione energetica passa dall’Africa

da | 24 Mag 2024 | Meccanica ed efficienza energetica

Italia presente alla 9^ Conferenza globale dell’Agenzia internazionale dell’energia

Africa come priorità strategica di partnership globale per la transizione energetica. Il Piano Mattei come punto di riferimento, con le azioni congiunte che spaziano da vari settori dell’economia, dal lavoro fino allo sport. A parlare è il sottosegretario al Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica Claudio Barbaro, che il 21 e il 22 maggio ha rappresentato l’Italia nella nona Conferenza globale dell’Agenzia internazionale dell’energia (Iea), che si è svolta a Nairobi, in Kenya.

“L’Africa è tra le priorità strategiche e partner globale di una evoluzione energetica sostenibile. Lo abbiamo sottolineato a Venaria nel corso della nostra presidenza e lo abbiamo ribadito oggi di fronte ai partner africani. L’Italia ha aperto i lavori a dimostrazione del grande rispetto internazionale che il nostro Paese e le sue politiche godono”, le parole del sottosegretario, che ha poi illustrato le scelte prese dall’esecutivo Meloni in questi mesi: “Questo Governo ha lanciato il ‘Piano Mattei’ per promuovere una transizione energetica giusta, sostenibile e inclusiva nei Paesi africani favorendo contemporaneamente le opportunità di crescita economica e sociale”.

Il sottosegretario, nella due giorni africana, ha avuto modo di allargare il network di relazioni politiche. Tra gli incontri effettuati anche quello con il ministro dello sport kenyota Ababu Namwamba, con il quale si è parlato della transizione energetica nello sport: “il governo, dopo aver istituito per la prima volta una delega specifica nel ministero, ha avviato un confronto per giungere all’applicazione di criteri di sostenibilità tali che gli eventi sportivi abbiano una adeguata e certificata responsabilità ambientale”, ha fatto sapere ancora Barbano. “Lo sport, che intercetta i punti dell’Agenda 2030, ha dato spesso esempi virtuosi; si tratta ora di ordinarne i processi e questo governo è intenzionato a farlo”. ““L’incontro ha anche evidenziato la possibilità di creare programmi di scambio, di ospitare eventi e di promuovere la diplomazia people-to-people”, il commento di Namwamba.

Pubblicità
Honeywell CLSS

Dal ministro dell’energia del Kenya Alex Wachira, infine, sono poi arrivate parole di apprezzamento per il piano lanciato dall’Italia: “Valutiamo in maniera positiva e molto interessante il Piano Mattei anche nel settore dell’energia sostenibile”, le sue parole.

Decreto FER 2: obiettivo 4,6 GW entro il 31 dicembre 2028

Decreto FER 2: obiettivo 4,6 GW entro il 31 dicembre 2028

E’ stato approvato dalla Commissione Europea il decreto FER 2, che incentiva la realizzazione di impianti di produzione da fonti rinnovabili non ancora mature o con alti costi di esercizio. L’obiettivo è incentivare la creazione di 4,6 GW di capacità installata entro...

Fondo nazionale reddito energetico: approvato il regolamento

Fondo nazionale reddito energetico: approvato il regolamento

Fondo nazionale reddito energetico: il regolamento pubblicato dal MASE Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha pubblicato il regolamento del Fondo Nazionale Reddito Energetico, che promuove la realizzazione di impianti fotovoltaici domestici per le...

Pubblicità
  • Box Area Tematica Blumatica
  • Obo Bettermann
  • Box Opificiumagazine IC INTRACOM

Centro Studi CNI: Rapporto sul mercato dei SIA

Centro Studi CNI: il mercato dei servizi di ingegneria e architettura (SIA) sembra ancora non aver trovato una rotta stabile E’ quanto emerge dal consueto Rapporto elaborato dal Centro Studi degli ingegneri sul monitoraggio dei bandi di progettazione nell'ambito dei...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest