La pubblica amministrazione vola verso il cloud

da | 19 Ott 2023 | Informatica

Oltre 1200 i comuni e le scuole che hanno completato il processo di digitalizzazione

Pubblica amministrazione sempre più in digitale. Sono oltre 1200 i comuni e le scuole, infatti, che hanno migrato “i propri sistemi, dati e applicazioni verso servizi cloud qualificati”. Superato il target nazionale del Pnrr, che prevedeva la migrazione al cloud di 1.064 enti al 30 settembre 2023. Sono i numeri riportati dal dipartimento per la trasformazione digitale, che ha reso pubblici tutti i dati del processo di digitalizzazione innescato in Italia dai fondi del Pnrr.

“Un risultato importante per cittadini e imprese, che ora possono usufruire di 9.500 servizi digitali più moderni e affidabili, in grado ridurre le code agli sportelli, migliorare la qualità della gestione amministrativa e didattica, semplificare i processi interni e aumentare l’efficienza delle amministrazioni locali”, come si legge sul sito del dipartimento. Numeri che vanno ad aggiornare il database dipartimentale relativo ai vari stati di aggiornamento dei processi legati al Pnrr (solo pochi giorni fa erano stati pubblicati i dati relativi alla migrazione dei dati elettorali verso l’Anagrafe digitale (Anpr).

Tornando al cloud, sono stati quindi superati gli obiettivi fissati in termini di migrazione da parte degli enti pubblici. Ricordiamo che il Pnrr ha messo a disposizione un miliardo di euro per la misura 1.2 “Abilitazione e facilitazione delle Pa locali nella migrazione al cloud”, prevedendo un programma di supporto per migrare sistemi, dati e applicazioni pubbliche verso servizi cloud qualificati. A marzo 2023, riporta ancora il dipartimento, 14 mila amministrazioni locali hanno aderito agli avvisi pubblici per la migrazione.

Pubblicità
Notifier Centrali AM

I risultati sono stati commentati con entusiasmo dal sottosegretario alla presidenza del consiglio con delega all’innovazione Alessio Butti: “abbiamo collaborato strettamente con le realtà locali per raggiungere l’obiettivo nazionale, superando le aspettative del Pnrr. Con l’adozione del cloud, i comuni potenziano i servizi fondamentali, come la digitalizzazione degli atti e dei registri dello stato civile e il rilascio dei certificati. Parallelamente, anche il mondo dell’istruzione trae benefici significativi, poiché le scuole, sempre attraverso la migrazione al cloud, possono affinare la gestione dei dati, delle risorse e dell’intero processo di pianificazione didattica. Si tratta”, conclude Butti, “di una tappa importante nel percorso, intrapreso da questo Governo, volto a rendere il Paese più efficiente e innovativo”.

Il Ddl IA arriva in Senato

Il Ddl IA arriva in Senato

Ddl IA: Testo presentato in commissione. A giorni l’ok sulla cybersicurezza Il disegno di legge italiano sull’Intelligenza artificiale inizia il suo percorso in Parlamento. È partita, infatti, la discussione in commissione sul Ddl approvato in via preliminare dal...

Musei civici: online le risorse per realizzare siti web

Musei civici: online le risorse per realizzare siti web

Tra alle novità in materia di innovazione digitale, il nuovo modello per i siti internet dei musei Rappresenta senza dubbio un punto cardine della volontà di ‘digitalizzazione intelligente’ della cultura italiana, perché imprescindibile e non rimandabile, soprattutto...

Pubblicità
Obo Bettermann

Simulazione Regolarità Contributiva Inail: nuovo servizio online

Nuovo Servizio Online per la Simulazione della Regolarità Contributiva INAIL L’INAIL, con istruzione operativa del 6 giugno, è intervenuta in tema regolarità contributiva, per la quale sappiamo che l’articolo 4 del decreto-legge 34/2014, convertito con modifiche dalla...

Doggy bag o mezze porzioni nel menù obbligatorie

Al via in Senato l’iter del disegno di legge contro lo spreco alimentare Un logo per la doggy bag, quindi per incentivare il consumo da asporto di pasti non finiti al ristorante, che dovrà essere mezzo ben in vista. Una spinta alle mezze porzioni o ai menù per...

Il Ddl IA arriva in Senato

Ddl IA: Testo presentato in commissione. A giorni l’ok sulla cybersicurezza Il disegno di legge italiano sull’Intelligenza artificiale inizia il suo percorso in Parlamento. È partita, infatti, la discussione in commissione sul Ddl approvato in via preliminare dal...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest