Ischia 2022: Struttura Tecnica Nazionale Impegnata nelle attività di emergenza

da | 2 Dic 2022 | Competenze multidisciplinari

L’attività di emergenza

Il recente nubifragio che ha investito l’isola di Ischia ha causato un enorme movimento franoso lungo il versante settentrionale del Monte Epomeo, che ha interessato una parte del territorio del Comune di Casamicciola, travolgendo infrastrutture ed edifici.

La macchina dell’emergenza, coordinata dal Dipartimento della Protezione Civile della Regione Campania, si è attivata immediatamente per dare soccorso alla popolazione, ripristinare la viabilità ed i servizi essenziali e recuperare i dispersi.

La Struttura Tecnica Nazionale (STN) ha tempestivamente comunicato alla Direzione Generale LL.PP. e Protezione Civile della Regione Campania la disponibilità a fornire supporto tecnico alle attività di emergenza.

Pubblicità

A seguito della richiesta da parte del Comitato di Coordinamento della Sicurezza, la STN, in collaborazione con lOrdine dei Geologi della Campania, ha attivato nell’ambito dei propri iscritti un team di esperti per svolgere i rilievi ai fini della valutazione del rischio residuo e della pianificazione speditiva di emergenza, utili a gestire le allerte meteo e le eventuali fasi di evacuazione.

Le attività sono svolte in stretta collaborazione con i Dipartimenti Regionale e Nazionale di Protezione Civile e con il corpo dei Vigili del Fuoco, coordinate dai geologi Lorenzo Benedetto e Vincenzo Testa della Struttura Tecnica Nazionale.

Uni: presentate le linee strategiche fino al 2024

Uni: presentate le linee strategiche fino al 2024

Gli obiettivi Ascolto e condivisione con tutti gli stakeholders, modernizzazione e integrazione tra legislazione e normazione, ma soprattutto diffusione “del sistema Uni” e di una diversa cultura delle norme. Parte da questi obiettivi il piano strategico che l’Uni,...

Un piano di 450 milioni di euro per il trattamento dei rifiuti

Dal ministero dell'ambiente il decreto che finanzia 65 progetti con i fondi del Pnrr Dal ministero dell'ambiente 450 milioni di euro per finanziare 65 progetti innovativi per la realizzazione di impianti di trattamento e riciclaggio e recupero materia. È quanto...

Robot e automazione volano in Italia

Il settore è cresciuto del 14,6% lo scorso anno, con prospettive più che positive anche per il 2023 Vola l’industria italiana di macchine utensili, robot e automazione. Dopo un 2021 già positivo, nel 2022 si sono registrati incrementi in doppia cifra, con prospettive...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest