Il Ddl IA arriva in Senato

da | 12 Giu 2024 | Informatica

Ddl IA: Testo presentato in commissione. A giorni l’ok sulla cybersicurezza

Il disegno di legge italiano sull’Intelligenza artificiale inizia il suo percorso in Parlamento. È partita, infatti, la discussione in commissione sul Ddl approvato in via preliminare dal Consiglio dei ministri lo scorso 23 aprile, che trova come base il provvedimento europeo approvato a marzo. A giorni, inoltre, dovrebbe arrivare anche l’ok per il disegno di legge sullal cybersicurezza.

A confermarlo Alfredo Mantovano, sottosegretario alla presidenza del consiglio, che è intervenuto all’evento dell’11 giugno dal titolo “Verso il G7: IA, rischi e opportunità”.

“Per l’Italia”, le parole di Mantovano, “l’intelligenza artificiale è una scommessa particolarmente rilevante. Perché? Siamo tra i paesi che maggiormente fruiscono delle nuove tecnologie, ma non rientriamo nemmeno nella top 15 di quelli che le producono.

Pubblicità
Notifier Centrali AM

La Cina, ad esempio, ha investito enormemente in programmi di intelligenza artificiale, costituendo un fondo con una dotazione di 47,5 miliardi di dollari”. Il sottosegretario ha, quindi, parlato dei due provvedimenti in discussione, IA e sicurezza informatica: “- “Il disegno di legge sulla cyber security è frutto anche della collaborazione tra i vari gruppi parlamentari. L’auspicio è che questo schema di lavoro si applichi anche al ddl sull’intelligenza artificiale, di cui oggi (l’11 giugno, ndr) parte l’esame in commissione al Senato. Il sottosegretario ha poi sottolineato “la risposta pronta e partecipata del Parlamento, con spunti positivi dalle opposizioni che sono stato raccolti dalla maggioranza e dal governo e hanno permesso di confezionare, già sul fronte cyber, un testo molto più ricco rispetto a quello di partenza”.

Mantovano ha, inoltre, parlato dei possibili rischi legati all’IA, con una attenzione particolare verso i regimi totalitari: “c’è il rischio che questi strumenti possano essere sfruttati da regimi non democratici, un tema da affrontare con prontezza, perché molto pericoloso”. Va proprio in questa direzione l’attenzione del governo al tema con i due provvedimenti citati.

Se sulla cybersicurezza, quindi, il traguardo è molto vicino (dovrebbe avere l’ok definitivo entro la prossima settimana), il ddl IA ha appena iniziato il suo percorso. Tanti i temi trattati (e tanti i provvedimenti attuativi che saranno necessari), con un’attenzione specifica su lavoro e professioni.

Dal punto di vista degli autonomi, il disegno di legge stabilisce che l’uso dell’IA debba essere limitato solo alle attività strumentali e non potrà prendere il posto del professionista nelle azioni a maggior valore aggiunto.

Italia in ritardo sulle competenze digitali

Italia in ritardo sulle competenze digitali

Su 27 paesi dell’Unione europea siamo al 23° posto rispetto alle competenza digitali Decennio digitale e capitale umano: il ritardo dell’Italia nelle competenze. Basterebbe il titolo del report pubblicato dall’Istat il 21 giugno per inquadrare la situazione delle...

Ok definitivo al ddl sulla cybersicurezza

Ok definitivo al ddl sulla cybersicurezza

Cybersicurezza, Testo approvato dal Senato. Obbligo di segnalazione immediata degli attacchi subiti dalla Pa La legge per la tutela contro i reati informatici è realtà. Il 19 giugno, infatti, il Senato ha approvato in via definitiva il ddl Atto Senato 1143 recante...

Il Parlamento vuole rafforzare la cybersicurezza in Italia

Il Parlamento vuole rafforzare la cybersicurezza in Italia

Dopo l’ok alla Camera, in discussione al Senato la proposta di legge sui cyber crimini Coordinamento operativo, rafforzamento della resilienza delle pubbliche amministrazioni, definizione dei compiti e dei ruoli della nuova Agenzia, disciplina dei contratti pubblici...

Pubblicità
  • Box Area Tematica Blumatica
  • Obo Bettermann

Sfoglia la rivista Opificium! E’ online il n°3-2024 (maggio-giugno)

E’ online il n. 3-2024 di Opificium Sfoglialo ora! E’ online il numero 3-2024 (maggio – giugno) della rivista Opificium – Osservatorio dei Periti Industriali su formazione, industria, cultura d’impresa, università e management / La Rivista del Perito Industriale....

Filiera formativa tecnologico-professionale, 4+2 in arrivo

Iniziata la discussione alla Camera sulla riforma Valditara, che cambia il mondo degli Its Corre spedita la riforma Valditara per l’istituzione della filiera formativa tecnologico-professionale, che porterà al nuovo modello 4+2. Lo scorso 3 luglio, infatti, la...

Fondazione Super, ampia adesione per l’ingresso di Stefano Cervi

Si rafforza la collaborazione tra il Cnpi e la Scuola universitaria per le professioni tecniche dell’Emilia Romagna (SUPER) con l’elezione del consigliere nazionale del CNPI Stefano Cervi nel Consiglio di indirizzo della Fondazione. Stefano Cervi, perito industriale...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest