I Periti Industriali nel Nucleo Tecnico Nazionale della Protezione civile

da | 21 Apr 2021 | Costruzione, ambiente e territorio

Una nuova sinergia per la gestione e il superamento delle emergenze sismiche

Anche i Periti Industriali hanno dato la disponibilità di entrare nel Nucleo Tecnico Nazionale della Protezione civile. La richiesta è stata avanzata oggi dal Presidente del Consiglio nazionale dei periti industriali e dei periti industriali laureati Giovanni Esposito, al Capo dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio in occasione di un incontro a cui erano presenti, tra gli altri, il direttore generale del dipartimento della Protezione Civile Mauro Dolce, il Vicepresidente del Cnpi Sergio Comisso con delega sulla materia e il Consigliere Segretario Antonio Daniele Barattin.

La struttura, è stato ricordato nell’incontro, rappresenta un tassello fondamentale per la gestione e il superamento delle emergenze sismiche ed è composto da professionisti qualificati, disponibili a collaborare con la Protezione civile per l’attività di verifica di agibilità degli edifici nell’emergenza post sisma.

Ma non solo temi legati al settore dell’edilizia, il vicepresidente Comisso ha infatti ricordato la tipicità della categoria dei periti industriali dove convivono al suo interno più specializzazioni –dall’ impiantistica alla termotecnica fino alla meccanica o alla sicurezza- che possono essere di supporto alle molteplici attività in capo alla Protezione civile. La competenza dei periti industriali quindi può essere messa a disposizione non solo per le verifiche delle condizioni di agibilità, ma anche per tutte quelle attività complementari come le verifiche degli impianti degli edifici o delle infrastrutture tecnologiche.

Pubblicità
Honeywell CLSS

“Desidero ringraziare il Capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio” ha dichiarato il presidente Esposito, “perché la sua disponibilità è stata fondamentale per porre le prime basi di una sinergia tra i due organismi. Sinergia che può svilupparsi su diversi settori di competenza dei periti industriali e sui quali siamo pronti a offrire il nostro contributo”.

Dighe: arriva il nuovo Regolamento

Dighe: arriva il nuovo Regolamento

Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n.156 del 5 luglio 2024 del decreto n.94 del 14 maggio 2024, l’Italia si dota di un nuovo Regolamento sulle dighe e le traverse. Il provvedimento, in vigore dal 20 luglio, disciplina il procedimento di approvazione dei...

PNIEC, inviato il testo alla Commissione UE

PNIEC, inviato il testo alla Commissione UE

PNIEC: 131 GW rinnovabili al 2030 E’ stato inviato alla Commissione europea, da parte dei Ministeri dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica e delle Infrastrutture e dei Trasporti, il testo definitivo del Piano Nazionale Integrato Energia e Clima (PNIEC). Per...

Materie prime critiche di interesse strategico: nuove regole

Materie prime critiche di interesse strategico: nuove regole

Nuove regole nella normativa nazionale sul settore minerario per le materie prime di interesse strategico Il nuovo decreto-legge “Materie prime critiche”, approvato la scorsa settimana dal Governo e pubblicato col numero 84/2024 del 25 giugno nella Gazzetta Ufficiale...

Pubblicità
  • Box Area Tematica Blumatica
  • Box Opificiumagazine IC INTRACOM

CER: in 500 al corso di Formazione Federesco-Gse-Cnpi

CER: il corso su “La nuova disciplina delle comunità energetiche rinnovabili e dell'autoconsumo diffuso" Oltre 500 utenti collegati, tra professionisti del settore e portatori di interesse, con l’obiettivo di approfondire un percorso formativo incentrato sulle CER, le...

Unem: nel 2030 – 3,8 miliardi di accise con le auto elettriche

I numeri dell’Unem. Tra le ipotesi del governo nuove imposizioni sull’elettrico per il calo delle accise Se al 2030 ci saranno 4 milioni di auto elettriche in circolazione, verranno a mancare 3,8 miliardi di accise, visto il calo di almeno un milione di tonnellate di...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest