Governo: cantiere aperto su Legge di Bilancio

da | 8 Nov 2022 | In evidenza, Primo piano

Governo, cantiere aperto su misure energetiche e fiscali che (a breve) entreranno nella Legge di Bilancio

A spron battuto verso la manovra economica per il 2023, con «restyling» significativi sul fronte delle tasse (con tanto di agevolazioni rivolte al mondo del lavoro autonomo-professionale) e dei sostegni a famiglie ed imprese (ancora) in allarme per le difficoltà nell’approvvigionamento energetico, a seguito dello scoppio del conflitto russo-ucraino: è così che sta procedendo il governo di Giorgia Meloni, nelle ore in cui la presidente del Consiglio dei ministri è impegnata nel summit egiziano dedicato all’emergenza climatica (Cop27).

Convocato il Consiglio dei Ministri

Stando alle informazioni trapelate nelle ultime ore, entro la conclusione di questa settimana, verosimilmente fra giovedì e venerdì, verrà convocato un Consiglio dei ministri per accendere il semaforo verde sul primo provvedimento economico del nuovo Esecutivo, ovvero per far decollare il cosiddetto decreto Aiuti «quater», che sarà forte di una dotazione dell’ammontare di poco più di 9 miliardi, che permetterà di alleviare fino alla fine dell’anno il costo dell’energia, nel nostro Paese. Il provvedimento, a quanto è stato reso noto, dovrebbe includere pure le norme per riattivare le perforazioni delle trivelle sotto il 45° parallelo.

La Legge di Bilancio

La Legge di Bilancio imminente dovrebbe valere nel complesso circa 30 miliardi, però, tolti i 22 miliardi in deficit che saranno indirizzati alle iniziative di carattere energetico, occorrerà reperire, viene già indicato da fonti governative, almeno 7-8 miliardi per finanziare tutto il resto; in attesa della diffusione del Documento programmatico di bilancio, che conterrà i contorni della manovra, con una prima indicazione dei singoli interventi, il cantiere delle possibili misure è in pieno fermento: ci sarà, pare certo, il capitolo concernente la «flat tax», con la soglia per autonomi e partite Iva che dovrebbe esser ampliata dagli attuali 65.000 euro, giungendo verso gli 85/90.000, come fatto sapere dal sottosegretario all’Economia, l’esponente leghista Federico Freni, che ha confermato anche come sia allo studio l’ipotesi di ridurre la soglia da cui scatta la riduzione delle detrazioni fiscali.

Pubblicità
Notifier Centrali AM

Spazio, inoltre, all’annunciata elevazione del «tetto» ai contanti (che verrà stabilito a 5.000 euro), alla revisione del Superbonus (che passerà dallo sgravio del 110% al 90%, con l’apertura anche alle villette che da gennaio sarebbero state escluse), nonché ad una nuova rottamazione delle cartelle e al rinvio di un altro anno per «sugar tax» e «plastic tax». Nel nuovo decreto Aiuti già citato, il governo Meloni, oltre alla proroga dei crediti di imposta per le imprese energivore e dello sconto benzina, intende introdurre coperture (del valore di circa 3 miliardi) destinate al Gse per gli acquisti di gas e la possibilità per le aziende di erogare un premio ai dipendenti esentasse fino a 3.000 euro, grazie alle risorse che arrivano dai 9,1 miliardi ricavati con la Nadef, la Nota di aggiornamento di economia e finanza.

Superbonus, crediti in dieci anni

Superbonus, crediti in dieci anni

Giorgetti al Senato: la misura come il Vajont I crediti di imposta derivanti dalle ristrutturazioni edilizie potranno essere recuperati solo in dieci anni. No a ulteriori proroghe, la misura non vedrà nuovi finanziamenti. Necessario “fermare la valanga”, con il 110%...

La transizione energetica passa dall’Africa

Italia presente alla 9^ Conferenza globale dell’Agenzia internazionale dell’energia Africa come priorità strategica di partnership globale per la transizione energetica. Il Piano Mattei come punto di riferimento, con le azioni congiunte che spaziano da vari settori...

Fondo IPCEI: integrazione di 1 miliardo e 500 mila euro

Integrazione risorse del Fondo IPCEI Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, per sostenere e promuovere la realizzazione di importanti progetti di comune interesse europeo (IPCEI) nelle catene del valore strategiche per l’industria europea, ha disposto,...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest