Gli occhi dell’avvocatura mondiale sull’IA

da | 23 Apr 2024 | La voce delle Professioni economico giuridiche, Notizie

A Roma il G7 della professione forense, dedicato dall’intelligenza artificiale

L’avvocatura mondiale accende i fari sull’Intelligenza artificiale. Il tutto in attesa del nuovo ddl sull’IA, presentato in lettura preliminare il 23 aprile in Consiglio dei ministri. Una settimana prima, precisamente il 16 e il 17 aprile, è andato in scena a Roma il G7 delle avvocature, dedicato al tema “Intelligenza artificiale e valori democratici – Etica, innovazione tecnologica e tutela dei diritti della persona”. Una kermesse che ha visto sfilare i principali rappresentanti globali della professione forense, insieme a rappresentanti del governo (primi tra tutti il sottosegretario alla presidenza del consiglio Alfredo Mantovano e il viceministro della giustizia Francesco Paolo Sisto).

Ad aprire i lavori il presidente del Consiglio nazionale forense Francesco Greco: “L’Intelligenza artificiale è una rivoluzione tecnologica, portata e implicazioni sono state paragonate a quelle della scrittura o dell’invenzione della ruota”, le sue parole. Il numero uno del Cnf ha annunciato le prossime iniziative dell’avvocatura, che punta ad avere “un proprio sistema di IA, completamente a disposizione degli iscritti”. Questo sempre che ci siano “le condizioni economiche e tecnologiche per realizzarlo”. Tra gli obiettivi del Cnf anche quello di diventare “certificatori delle app destinate agli studi legali”, cercando di limitare le storture dell’IA, anche perché “l’uomo ha la deontologia, la macchina no”.

Il lato oscuro dell’IA è stato analizzato da Alfredo Mantovano durante il suo discorso: “come per ogni strumento umano, l’IA presenta un dark side: contiene semi di ogni specie e germi di ogni vita. Tra i semi più pericolosi ci sono la lesione della riservatezza, le nuove forme di vulnerabilità digitale, l’apertura di piste per il riciclaggio, la creazione e propagazione fake news. A riguardo – le parole dell’onorevole – l’IA concettualmente non porta nulla di nuovo rispetto alla disinformazione dei regimi totalitari, ma può aumentare a dismisura il potenziale offensivo, influendo sul processo di manifestazione della libertà democratica. Il tema della proporzione dei controlli è quindi centrale”. Il sottosegretario ha anche annunciato alcuni dei contenuti del ddl sull’Intelligenza artificiale presentato il 23 aprile in Consiglio dei ministri.

Pubblicità
Honeywell CLSS

Il ddl è stato citato anche dal viceministro Sisto, che ha messo l’accento sulla parte dedicata ai professionisti e, più nello specifico, all’avvocatura. Il ddl, in sintesi, limita l’utilizzo dell’IA a quelle attività definite strumentali. Su quali siano queste attività, però, ancora non c’è chiarezza. Comunque, secondo Sisto, “si deve prevedere l’uso dell’IA nell’attività giudiziaria esclusivamente per l’organizzazione e la semplificazione del lavoro giudiziario, per la ricerca dottrinale e giurisprudenziale, anche finalizzata all’individuazione di orientamenti interpretativi”.

Centro Studi CNI: Rapporto sul mercato dei SIA

Centro Studi CNI: Rapporto sul mercato dei SIA

Centro Studi CNI: il mercato dei servizi di ingegneria e architettura (SIA) sembra ancora non aver trovato una rotta stabile E’ quanto emerge dal consueto Rapporto elaborato dal Centro Studi degli ingegneri sul monitoraggio dei bandi di progettazione nell'ambito dei...

Ok definitivo al ddl sulla cybersicurezza

Ok definitivo al ddl sulla cybersicurezza

Cybersicurezza, Testo approvato dal Senato. Obbligo di segnalazione immediata degli attacchi subiti dalla Pa La legge per la tutela contro i reati informatici è realtà. Il 19 giugno, infatti, il Senato ha approvato in via definitiva il ddl Atto Senato 1143 recante...

Centro Studi CNI: Rapporto sul mercato dei SIA

Centro Studi CNI: il mercato dei servizi di ingegneria e architettura (SIA) sembra ancora non aver trovato una rotta stabile E’ quanto emerge dal consueto Rapporto elaborato dal Centro Studi degli ingegneri sul monitoraggio dei bandi di progettazione nell'ambito dei...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest