Gava: chiesto un altro miliardo per l’economia circolare nel Pnrr

da | 23 Dic 2023 | Prevenzione e igiene ambientale

L’annuncio del viceministro all’ambiente in occasione del report rifiuti urbani Ispra

“La sfida dell’economia circolare passa attraverso un adeguato sistema impiantistico. Da un punto di vista normativo siamo intervenuti con le semplificazioni e la revisione di alcuni importanti decreti, come l’end of waste inerti. Quindi con gli investimenti Pnrr, destinati a rafforzare le infrastrutture per la raccolta differenziata e il riciclaggio, soprattutto delle filiere strategiche. A questo proposito, nell’ambito della revisione, abbiamo chiesto un ulteriore miliardo per scorrere le graduatorie”. Sono le parole del viceministro all’ambiente e alla sicurezza energetica Vannia Gava, che ha parlato in occasione della presentazione del Rapporto rifiuti urbani, presentato da Ispra il 21 dicembre. Ganna ha quindi annunciato un nuovo possibile stanziamento in arrivo per l’economia circolare, che potrebbe arrivare a un miliardo, attraverso fondi del Pnrr.

Il viceministro ha quindi commentato i risultati del report, che a suo avviso “fotografano una situazione assolutamente favorevole che vede una diminuzione dei rifiuti urbani a fronte anche di un andamento positivo degli indicatori macroeconomici; aumenta la raccolta differenziata, soprattutto in alcune regioni dove eravamo in deficit, ci sono delle regioni con dei sensibili aumenti di differenziata, questo vuol dire che sicuramente, nel suo complesso, c’è una maggior cultura ambientale”.

Successivamente, Gava ha elencato gli strumenti già messi in campo dall’esecutivo e i prossimi passi che intende compiere il governo, compresa la richiesta di un ulteriore miliardo nell’ambito del Pnrr: ”abbiamo messo a terra oltre un miliardo e mezzo per aumentare le capacità o per la modernizzazione di nuovi impianti. A ciò si aggiunge la richiesta formale, che è stata fatta proprio qualche giorno fa per la rimodulazione del Pnrr, di aumentare oltre un miliardo per scorrere le graduatorie dei bandi di economia circolare che erano dei progetti che potevano essere finanziati ma non c’erano abbastanza fondi”.

Pubblicità
Honeywell CLSS

Infine “’il Programma nazionale di gestione dei rifiuti, nell’ambito della Strategia di economia circolare, che abbiamo presentato l’anno scorso, è un programma importante che stiamo portando avanti, attenzionando tutte le regioni affinché aggiornino o si dotino del proprio piano regionale di gestione rifiuti che, ricordo, prevede un’autonomia impiantistica perché vedere tonnellate di rifiuti che viaggiano da una parte all’altra del paese non è sostenibilità ambientale”.

Una spinta all’agrivoltaico innovativo

Una spinta all’agrivoltaico innovativo

Dal ministero dell’ambiente il decreto con gli incentivi all'agrivoltaico innovativo Incentivi all’agrivoltaico innovativo, con l’obiettivo di realizzare almeno 1,04 Gw di impianti. Sono i frutti del decreto pubblicato sul sito del ministero dell’ambiente e della...

Via libera al dl Energia

Via libera al dl Energia

Incassato l’ok definitivo al Senato sul dl Energia. Spinta alle rinnovabili e alla decarbonizzazione Energia rinnovabile, rete elettrica e fotovoltaico. Ma anche decarbonizzazione, produzione di gas naturale, concessioni geotermoelettriche e stoccaggio di Co2. Sono...

Pubblicità
  • Obo Bettermann
  • Box Opificiumagazine IC INTRACOM
  • box inim

Incontro CNEL-ProfessionItaliane su formazione e lavoro in carcere

Rafforzare la collaborazione tra il mondo delle professioni e il CNEL Si è tenuto lo scorso 28 febbraio, presso la sede del CNEL, l’incontro tra il Presidente del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro, Renato Brunetta, e ProfessionItaliane, l’Associazione che...

Il Digital service act è ufficialmente realtà

Entrata in vigore la normativa Ue che si applica a tutti i fornitori di servizi online, la digital service act Una nuova era per le aziende che offrono servizi digitali, orientata al rispetto della privacy e alla tutela dei minori. Lo scorso 17 febbraio, infatti, è...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest