Fotovoltaico, cumulo agevolazioni per interventi di efficientamento e altre news

da | 12 Giu 2023 | Meccanica ed efficienza energetica

Le pillole del Decreto Bollette

Tra i tanti provvedimenti che di recente hanno impattato sulle norme inerenti l’efficienza energetica e le energie rinnovabili, l’ultima in ordine temporale è la legge 56/2023 (Gazzetta Ufficiale n. 124 del 29 maggio scorso), di conversione del DL 34/2023, cd. Decreto Bollette, che oltre a contenere svariate misure per aiutare cittadini e imprese in un momento storico di aumenti dei costi dei servizi sempre più oppressivo, contengono anche modifiche di rilievo in materia ‘energetica’.

Vediamole.

 

Agroenergia

Come dettagliato dal dossier ufficiale del Parlamento, l’articolo 6 deroga la disciplina vigente sulla determinazione del reddito imponibile correlato alla produzione di energia oltre le soglie di 2.400.000 kWh anno per fonti rinnovabili agroforestali, e di 260.000 kWh anno per fonti fotovoltaiche.

Pubblicità
Notifier Centrali AM

La deroga si applica esclusivamente al periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2022.

 

Interventi di risparmio energetico: nuove agevolazioni fiscali

In materia di interventi propedeutici al risparmio energetico, l’articolo 7 autorizza il cumulo tra agevolazione fiscale e contributo regionale, se le norme che regolano quest’ultimo lo consentono.

La somma dei due benefici, in ogni caso, non deve superare il 100% della spesa ammissibile all’agevolazione o al contributo.

La modifica ha specificato che rientrano, nella fattispecie degli interventi di risparmio energetico ammessi al benefico, gli interventi:

  • di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici, previsti dall’art.16-bis del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al DPR 917/1986 (Bonus Ristrutturazioni);
  • di efficienza energetica, previsti dall’articolo 1, commi da 344 a 347, della legge 296/2006;
  • rientranti nell’Ecobonus, di cui all’art.14 del DL 63/2013, convertito, con modificazioni, dalla legge 90/2013.

 

Semplificazione impianti fotovoltaici nelle strutture turistiche e termali fino al 30 giugno 2024

L’articolo 7-bis del provvedimento contiene una semplificazione temporanea per l’installazione di impianti fotovoltaici ma limitatamente a determinate strutture.

Nello specifico, si prevede che, fino al 30 giugno 2024 saranno realizzabili previa dichiarazione di inizio lavori asseverata (DILA, una nuova tipologia di titolo abilitativo introdotta di recente) nelle strutture turistiche o termali anche gli impianti fotovoltaici con moduli collocati su coperture piane o falde, di potenza fino a 1 MW per l’autoconsumo.

Nei centri storici o in aree a tutela paesaggistica, si richiede l’attestazione che non siano visibili dagli spazi esterni e che i manti delle coperture non siano realizzati con prodotti che hanno l’aspetto dei materiali della tradizione locale.

 

Credito di imposta per le start-up innovative

L’articolo 7-quater riconosce alle start-up innovative, costituite a partire dal 1° gennaio 2020, operanti nei settori dell’ambiente, delle energie rinnovabili e della sanità, nel limite di 2 milioni di euro per l’anno 2023, un contributo, sotto forma di credito d’imposta, fino ad un importo massimo di 200.000 euro, in misura non superiore al 20% delle spese sostenute per attività di ricerca e sviluppo.

Tali attività, nello specifico, dovranno essere volte alla creazione di soluzioni innovative per la realizzazione di strumentazioni e servizi tecnologici avanzati al fine di garantire la sostenibilità ambientale e la riduzione dei consumi energetici.

CER: attivi i portali GSE per gli incentivi

CER: attivi i portali GSE per gli incentivi

Entrati in funzione dall’8 aprile, a partire dalle ore 17:00, i portali del GSE per accedere agli incentivi sulle comunità energetiche. Un passo importante e molto atteso perché grazie ai nuovi portali sarà possibile l’invio delle richieste dei contributi per le CER e...

Una spinta al biogas in agricoltura

Una spinta al biogas in agricoltura

Biogas in agricoltura: firmato il decreto che stanzia 193 milioni di euro Una spinta al biogas e all’efficienza nel settore agricolo, sfruttando i fondi del Pnrr. È l’obiettivo che si prefigge di raggiungere il decreto ministeriale firmato da Gilberto Pichetto Fratin,...

Pubblicità
  • Box Blumatica Impianti Fotovoltaici
  • Obo Bettermann
  • Box Opificiumagazine IC INTRACOM

Bando ISI 2023 per la salute e sicurezza delle imprese

Apertura dal 15 aprile sino alle ore 18:00 del 30 maggio 2024 della procedura informatica per la compilazione della domanda, attraverso un percorso guidato, del bando ISI 2023 Inail. Un avviso che, come ogni anno, ha l’obiettivo di incentivare le imprese a realizzare...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest