Fondo IPCEI: integrazione di 1 miliardo e 500 mila euro

da | 22 Mag 2024 | Competenze multidisciplinari

Integrazione risorse del Fondo IPCEI

Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, per sostenere e promuovere la realizzazione di importanti progetti di comune interesse europeo (IPCEI) nelle catene del valore strategiche per l’industria europea, ha disposto, tramite decreto direttoriale, l’integrazione delle risorse del Fondo IPCEI, attivate con Decreto del Ministro l’11 dicembre 2023.

Saranno destinati 1,5 miliardi di euro aggiuntivi agli interventi agevolativi per le imprese e gli organismi di ricerca beneficiari, nell’ambito degli IPCEI Batterie 1, Idrogeno 1, Idrogeno 2, Infrastrutture e servizi cloud e Microelettronica 2.

In particolare:

Pubblicità
Honeywell CLSS
  • oltre 455,7 milioni per l’IPCEI Idrogeno 1,
  • oltre 149,2 milioni per l’IPCEI Idrogeno 2,
  • oltre 620,6 milioni per l’IPCEI Microelettronica 2,
  • oltre 209,2 milioni per l’IPCEI Infrastrutture e servizi cloud.

Il Ministero opera a sostegno della realizzazione di questi progetti strategici, in collaborazione con gli altri Stati membri partecipanti ai relativi partenariati europei.

Il decreto nello specifico

Per gli importanti progetti di comune interesse europeo di cui all’articolo 107, paragrafo 3, lettera b), del trattato sul funzionamento dell’Unione europea (IPCEI) destinatari del presente decreto sono individuati e definiti come segue:

  • IPCEI Batterie 1: l’IPCEI di cui al SA.54806 nella catena strategica del valore delle batterie;
  • IPCEI Batterie 2: l’IPCEI di cui al SA.55813 nella catena strategica del valore delle batterie;
  • IPCEI Idrogeno 1: l’IPCEI di cui al SA.64644 nella catena strategica del valore dell’idrogeno;
  • IPCEI Idrogeno 2: l’IPCEI di cui al SA.64645 nella catena strategica del valore dell’idrogeno;
  • IPCEI Infrastrutture e servizi cloud: l’IPCEI di cui alla proposta SA.102519 nella catena strategica del valore relativa alle infrastrutture digitali e ai servizi cloud;
  • IPCEI Microelettronica 2: l’IPCEI di cui alla proposta SA.101186 nella catena strategica del valore della microelettronica.

L’integrazione delle risorse da destinarsi ai soggetti beneficiari per effetto delle allocazioni disposte dal presente decreto ha luogo nel rispetto delle disposizioni per la concessione ed erogazione delle agevolazioni previste dai rispettivi decreti ministeriali di attivazione, e dalle disposizioni attuative degli stessi.

Inoltre, le risorse di cui all’articolo 2, comma 2, lettera b), del decreto di attivazione 11 dicembre 2023 sono destinate all’integrazione delle risorse da concedersi ai soggetti beneficiari dell’IPCEI Batterie 1 e per l’attuazione dei relativi interventi agevolativi.

Le risorse residue a valere sulla dotazione disponibile per l’IPCEI Batterie 2 di cui all’articolo 2, comma 3, del decreto 11 dicembre 2023 sono destinate all’integrazione delle risorse da concedersi ai soggetti beneficiari e per l’attuazione dei relativi interventi agevolativi.

Un Superbonus per le assunzioni

Un Superbonus per le assunzioni

L’annuncio del viceministro Leo a margine del Cdm che ha approvato il Dl Coesione Una super deduzione al 120% per le assunzioni, per creare una sorta di “Superbonus del lavoro”. A ciò si aggiungono una serie di incentivi per l’autoimprenditorialità, con un occhio ben...

Filiera formativa tecnologico-professionale in arrivo

Filiera formativa tecnologico-professionale in arrivo

Alla Camera il ddl per la revisione del sistema e l’introduzione del modello 4+2. La nuova filiera formativa tecnologico-professionale vede il traguardo Dopo l’ok del Senato al disegno di legge che ha come primo promotore il ministro dell’istruzione Giuseppe...

Centro Studi CNI: Rapporto sul mercato dei SIA

Centro Studi CNI: il mercato dei servizi di ingegneria e architettura (SIA) sembra ancora non aver trovato una rotta stabile E’ quanto emerge dal consueto Rapporto elaborato dal Centro Studi degli ingegneri sul monitoraggio dei bandi di progettazione nell'ambito dei...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest