Come valorizzare la filiera agricola: le proposte di ProfessioniItaliane al Ministro Lollobrigida

da | 18 Gen 2023 | Professioni a confronto

Migliorare il sistema agroalimentare “dal campo alla tavola” con la logica dell’economia circolare, riducendo gli sprechi. Utilizzare in modo sostenibile le risorse con procedure di controllo affidate a professionisti specializzati.

Ma anche preparare, attraverso il sistema di formazione degli Ordini, professionisti che possano asseverare i processi produttivi delle aziende per evitare rischi di fermi di produttività, intervenendo in modo preventivo. Sono alcune delle proposte per la filiera dell’agricoltura presentate da una delegazione di ProfessioniItaliane, guidata dal Presidente Armando Zambrano e dal Vice Presidente, Rosario De Luca, nel corso di un tavolo tecnico con il ministro dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, Francesco Lollobrigida, che si è svolto lo scorso 16 gennaio presso il Dicastero di via Venti Settembre.

Nel corso dell’incontro, i professionisti hanno ribadito la necessità di applicare il principio di sussidiarietà e di collaborare affinché si possa giungere ad una semplificazione delle procedure. Numerose le proposte sottoposte al Ministro Lollobrigida.

Tra le più rilevanti, l’utilizzo di professionisti nell’ambito di un sistema articolato che comprenda tutte le professionalità necessarie, da quelle agricole forestali a quelle tecniche e sanitarie, per dare corpo a quella funzione sussidiaria alla P.A. necessaria per semplificare e accelerare le procedure; integrare la filiera agroalimentare con quella degli imballaggi o di contatto con i prodotti alimentari per assicurare economie e mantenimento della qualità dei prodotti; prorogare il Piano transizione 4.0 di almeno 5 anni utilizzando risorse provenienti dal Fondo di sovranità alimentare; pianificare interventi sostenibili e programmati, coordinati da professionisti esperti, per la rinaturalizzazione sostenibile, duratura ed efficace delle aree urbane. Il Ministro ha infine esposto le numerose e innovative iniziative previste dal Ministero e l’importanza del ruolo delle professioni nella risoluzione dei problemi e soprattutto nell’accelerazione della semplificazione delle procedure, chiedendo proposte concrete ed operative in tale ambito.

Pubblicità
«Bonus» 200 euro: ok a chi non ha la partita IVA

«Bonus» 200 euro: ok a chi non ha la partita IVA

Via libera dal Ministero del Lavoro all’erogazione a chi non ha la partita Iva Si sblocca lo «stallo» della corresponsione dell’indennità «anti-inflazione» (prevista da uno dei decreti Aiuti del governo di Mario Draghi) ai liberi professionisti non titolari di partita...

Crescono del 22% le assunzioni di ingegneri

Crescono del 22% le assunzioni di ingegneri

Più lavoro per ingegneri informatici e civili A dirlo la “Mappa dell’occupazione ingegneristica” pubblicata dal Consiglio nazionale degli Ingegneri con i dati, elaborati dalla Fondazione Cni e dall’Anpal Servizi, relativi al primo semestre 2022 La mappa illustra, su...

Un piano di 450 milioni di euro per il trattamento dei rifiuti

Dal ministero dell'ambiente il decreto che finanzia 65 progetti con i fondi del Pnrr Dal ministero dell'ambiente 450 milioni di euro per finanziare 65 progetti innovativi per la realizzazione di impianti di trattamento e riciclaggio e recupero materia. È quanto...

Robot e automazione volano in Italia

Il settore è cresciuto del 14,6% lo scorso anno, con prospettive più che positive anche per il 2023 Vola l’industria italiana di macchine utensili, robot e automazione. Dopo un 2021 già positivo, nel 2022 si sono registrati incrementi in doppia cifra, con prospettive...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest