Il digitale nella Pa rispetta i tempi del Pnrr

da | 16 Gen 2024 | Informatica

Raggiunta e superata ampiamente la soglia per l’integrazione dei comuni nel Send

La trasformazione digitale della pubblica amministrazione italiana tramite il Pnrr sta incontrando alcune difficoltà. Tuttavia, ci sono anche ambiti dove il nostro paese non solo sta rispettando i tempi del piano, ma anzi li sta superando ampiamente.

Un caso viene segnalato dal dipartimento per l’innovazione tecnologica, che il 15 gennaio ha pubblicato i dati dei comuni che sono trasmigrati su Send, ovvero il “Servizio notifiche digitali”, il nuovo processo ideato per velocizzare il dialogo tra cittadini e pubblica amministrazione, che è finanziato con i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Lo strumento è gestito da PagoPa e, in estrema sintesi, mira a facilitare le comunicazioni, con un sistema di notifiche che permette a chiunque di ricevere informazioni o aggiornamenti utili.

Pubblicità
Notifier Centrali AM

A dicembre 2023 sono 1.921 i comuni che hanno completato con successo l’integrazione su Send, mentre gli obiettivi Pnrr parlavano di 800 enti nella nuova piattaforma a tale data. “La milestone europea del Pnrr sulle notifiche digitali è stata non solo raggiunta, ma ampiamente superata”, le parole del sottosegretario alla presidenza del consiglio con delega all’innovazione tecnologica Alessio Butti.

“Accedendo a Send, un cittadino può visualizzare e gestire in modo totalmente digitale l’esito di una pratica amministrativa con un evidente risparmio di tempo e denaro. Questa piattaforma dimostra che semplificare i rapporti con la Pa è un obiettivo non solo possibile ma essenziale e fortemente voluto da questo Governo”.

Per favorire il processo di integrazione dei comuni, ricordano dal dipartimento, è stato pubblicato a settembre del 2022 un Avviso da 200 milioni di euro su Pa digitale 2026, che ha visto la partecipazione di circa 5.000 comuni.

Ad oggi, quelli già integrati e attivi sulla piattaforma sono 1.921, ma altri 3.688 hanno formalizzato la contrattualizzazione del partner tecnologico quale primo passo dell’iter di adesione. “Numeri importanti, necessari per traghettare la Pa italiana verso l’obiettivo di avere entro giugno 2026 almeno 6.400 enti attivi su Send”, l’opinione dei tecnici del dipartimento.

Italia in ritardo sulle competenze digitali

Italia in ritardo sulle competenze digitali

Su 27 paesi dell’Unione europea siamo al 23° posto rispetto alle competenza digitali Decennio digitale e capitale umano: il ritardo dell’Italia nelle competenze. Basterebbe il titolo del report pubblicato dall’Istat il 21 giugno per inquadrare la situazione delle...

Ok definitivo al ddl sulla cybersicurezza

Ok definitivo al ddl sulla cybersicurezza

Cybersicurezza, Testo approvato dal Senato. Obbligo di segnalazione immediata degli attacchi subiti dalla Pa La legge per la tutela contro i reati informatici è realtà. Il 19 giugno, infatti, il Senato ha approvato in via definitiva il ddl Atto Senato 1143 recante...

Il Ddl IA arriva in Senato

Il Ddl IA arriva in Senato

Ddl IA: Testo presentato in commissione. A giorni l’ok sulla cybersicurezza Il disegno di legge italiano sull’Intelligenza artificiale inizia il suo percorso in Parlamento. È partita, infatti, la discussione in commissione sul Ddl approvato in via preliminare dal...

Pubblicità
  • Box Area Tematica Blumatica
  • Obo Bettermann

Dighe: arriva il nuovo Regolamento

Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n.156 del 5 luglio 2024 del decreto n.94 del 14 maggio 2024, l’Italia si dota di un nuovo Regolamento sulle dighe e le traverse. Il provvedimento, in vigore dal 20 luglio, disciplina il procedimento di approvazione dei...

Dal Salva casa a una nuova legge urbanistica

L’appello di ingegneri, geometri e architetti sul provvedimento del governo Il Salva casa sia il punto di partenza per arrivare a una legge urbanistica, che il paese attende da molto tempo. È l’appello lanciato dai Consigli nazionali degli ingegneri, dei geometri e...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest