Continua la crescita del digitale in Italia

da | 19 Gen 2023 | Informatica

Spid, Cie e App io in grande espansione. Oltre 61 miliardi tramite PagoPa

Continua a correre il digitale in Italia. Numeri record anche per il 2022, con 33,5 milioni di Spid, 32,7 milioni di carte d’identità elettroniche e oltre 61 miliardi di euro di pagamenti online tramite PagoPa. A riportare i numeri il dipartimento per la transizione digitale.
“Anche nel 2022”, si legge sul sito del dipartimento, “i numeri della digitalizzazione in Italia hanno raggiunto i loro massimi storici. Con oltre 6 milioni di identità Spid attivate e più di 7 milioni di carte di identità elettronica rilasciate, continua ad aumentare il numero di cittadini che utilizzano l’identità digitale per accedere ai servizi online pubblici e privati”. Il dipartimento elenca poi altri numeri. Per esempio, nell’anno appena trascorso gli accessi tramite Spid sono stati oltre 1 miliardo, mentre le autenticazioni con Cie hanno raggiunto quota 21 milioni. Numeri importanti anche per l’App Io dei servizi pubblici: a fine 2022 i cittadini la hanno scaricata oltre 32 milioni di volte, con una media di utenti mensili di oltre 6,5 milioni. Accelera poi, come accennato, il ricorso ai pagamenti elettronici attraverso la piattaforma PagoPa: nel 2022 sono state eseguite circa 332 milioni di transazioni, con un controvalore economico pari ad oltre 61 miliardi di euro.

Qui, nel dettaglio, tutti i numeri sulla transizione digitale in Italia.

PagoPa

Nel 2022 sono state eseguite circa 332 milioni di transazioni, un aumento del 103% rispetto al 2021, con un controvalore economico pari ad oltre 61 miliardi di euro (+80% rispetto all’anno precedente). Gli enti che hanno ricevuto almeno una transazione durante l’anno sono 19.088, mentre gli utenti attivi mensilmente sono stati in media circa 9,6 milioni.

Pubblicità

App Io

A fine 2022 l’App Io è stata scaricata 32 milioni di volte. I messaggi inviati ai cittadini sono stati oltre 247 milioni, una crescita del 117% rispetto al 2021. Nell’anno passato 5.392 enti si sono aggiunti nella App (+78% rispetto al 2021). Quasi 94 mila i nuovi servizi esposti (+122%), per un totale complessivo di servizi messi a disposizione pari ad oltre 170mila.

Spid

Nel 2022 sono state attivate oltre 6 milioni di nuove identità digitali Spid, per un totale di oltre 33,5 milioni di utenze rilasciate. Il numero di autenticazioni tramite Spid è quasi raddoppiato nel 2022, raggiungendo quota 1 miliardo rispetto ai 570 milioni del 2021. A fine anno oltre 3mila enti pubblici hanno attivato l’autenticazione tramite Spid, mentre il numero di soggetti privati è stato pari a 68.

Cie

Le carte di identità elettronica rilasciate a fine 2022 sono oltre 7 milioni. Attualmente si registra un totale di 32,7 milioni di carte di identità elettronica rilasciate. Il numero di autenticazioni tramite Cie ha raggiunto i 21 milioni nel 2022. A fine 2022 il numero di enti pubblici e privati che espongono l’autenticazione tramite Cie è pari a 6.240. I nuovi enti federati che hanno attivato il servizio sono 3.382.

Una spinta al digitale nei comuni

Una spinta al digitale nei comuni

Accordo tra l’Anci e il dipartimento per l’innovazione tecnologica Una spinta alla digitalizzazione dei comuni italiani. È questo l’obiettivo principale del protocollo di intesa che verrà presto siglato tra il dipartimento per l’innovazione digitale e l’Anci,...

Da stati nazionali: minaccia attacchi informatici

Da stati nazionali: minaccia attacchi informatici

La minaccia di attacchi informatici arriva sempre di più dagli stati nazionali Nell’ultimo anno, le operazioni orchestrate da enti e organizzazioni statali sono passate dal 20 % al 40 % del totale, con un plausibile importante impatto della guerra in Ucraina, visto...

Un piano di 450 milioni di euro per il trattamento dei rifiuti

Dal ministero dell'ambiente il decreto che finanzia 65 progetti con i fondi del Pnrr Dal ministero dell'ambiente 450 milioni di euro per finanziare 65 progetti innovativi per la realizzazione di impianti di trattamento e riciclaggio e recupero materia. È quanto...

Robot e automazione volano in Italia

Il settore è cresciuto del 14,6% lo scorso anno, con prospettive più che positive anche per il 2023 Vola l’industria italiana di macchine utensili, robot e automazione. Dopo un 2021 già positivo, nel 2022 si sono registrati incrementi in doppia cifra, con prospettive...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest