Contratti di sviluppo: 1.7 miliardi per “Net Zero, Rinnovabili e batterie”

da | 24 Giu 2024 | Meccanica ed efficienza energetica

Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy ha varato un decreto direttoriale del 14 giugno 2024 che disciplina le modalità di accesso ai contratti di sviluppo “Net Zero, Rinnovabili e Batterie“.

Il programma, finanziato con oltre 1,7 miliardi di euro dai fondi PNRR, mira a facilitare la transizione energetica.

Da evidenziare che a marzo, l’Unione Europea ha approvato l’iniziativa basandosi sul quadro temporaneo di crisi e transizione per gli aiuti di Stato. Di questi fondi, almeno 308,6 milioni di euro sono destinati a programmi di sviluppo di tecnologie fotovoltaiche ed eoliche, e non meno di 205,1 milioni di euro sono riservati a progetti riguardanti le batterie.

Pubblicità
Notifier Centrali AM

Per il Ministro Adolfo Urso, si tratta di una “straordinaria misura”, con la quale si sostiene “la trasformazione delle nostre imprese nell’affrontare e vincere la sfida della duplice transizione, digitale e green”.

Lo stanziamento, per il Ministro, è “significativo” e “si aggiunge alle risorse previste per Transizione 5.0, che accompagnerà il nostro sistema produttivo verso un’economia più sostenibile, favorendo l’innovazione, la competitività e la creazione di valore”.

Agevolazioni: i programmi finanziati e le modalità di accesso

Il decreto stabilisce le modalità e i termini per presentare le domande di accesso alle agevolazioni per investimenti volti a rafforzare le catene di produzione dei dispositivi utili alla transizione ecologica, tramite lo strumento dei Contratti di sviluppo.

Nel dettaglio, il provvedimento disciplina:

  • le modalità di accesso ai fondi destinati al sostegno di programmi di sviluppo coerenti con le finalità della Misura M1C2 Investimento 7 “Sostegno al sistema di produzione per la transizione ecologica, le tecnologie a zero emissioni nette e la competitività e la resilienza delle catene di approvvigionamento strategiche” del PNRR e, in particolare, del sotto-investimento 1 nella parte che prevede il sostegno agli investimenti privati per il rafforzamento delle catene di produzione dei dispositivi utili per la transizione ecologica;
  • le modalità di utilizzo delle risorse non già impiegate per il sostegno di investimenti coerenti con le finalità della Misura M2C2 – Investimento 5.1 “Sviluppo di una leadership internazionale, industriale e di ricerca e sviluppo nel campo delle rinnovabili e delle batterie” dello stesso PNRR.

In definitiva, i programmi devono riguardare progetti di sviluppo industriale o per la tutela ambientale, e possono includere progetti di ricerca, sviluppo e innovazione per la produzione di batterie, pannelli solari, turbine eoliche, pompe di calore, elettrolizzatori, dispositivi per la cattura e lo stoccaggio del carbonio (CCS), nonché programmi per la produzione di componenti chiave e il recupero di materie prime critiche specificate nel decreto.

Scadenza per le domande

Le imprese potranno presentare domanda allo Sportello Invitalia, soggetto gestore della misura, a partire dalle ore 12:00 del 27 giugno.

La piattaforma sarà aperta sia a nuove domande di Contratto di sviluppo sia a quelle già presentate all’Agenzia il cui iter agevolativo è sospeso per mancanza di risorse finanziarie.

In quest’ultimo caso, le istanze dovranno contenere gli elementi necessari per verificare il possesso di tutti i requisiti previsti dal decreto.

Distribuzione delle risorse

Le risorse disponibili ammontano a circa 1.739 milioni di euro, di cui almeno il 40% è destinato a progetti nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Leggi di più sui Contratti di sviluppo Net Zero Rinnovabili Batterie

Clicca qui per tutti gli articoli del settore “Meccanica ed Efficienza Energetica”

Decreto FER 2: obiettivo 4,6 GW entro il 31 dicembre 2028

Decreto FER 2: obiettivo 4,6 GW entro il 31 dicembre 2028

E’ stato approvato dalla Commissione Europea il decreto FER 2, che incentiva la realizzazione di impianti di produzione da fonti rinnovabili non ancora mature o con alti costi di esercizio. L’obiettivo è incentivare la creazione di 4,6 GW di capacità installata entro...

Fondo nazionale reddito energetico: approvato il regolamento

Fondo nazionale reddito energetico: approvato il regolamento

Fondo nazionale reddito energetico: il regolamento pubblicato dal MASE Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha pubblicato il regolamento del Fondo Nazionale Reddito Energetico, che promuove la realizzazione di impianti fotovoltaici domestici per le...

Agrivoltaico innovativo: le regole operative

Agrivoltaico innovativo: le regole operative

Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha pubblicato, con apposito decreto, le regole operative per una misura del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), volta a sostenere la realizzazione di sistemi di agrivoltaico avanzato che combinano la...

Pubblicità
  • Box Area Tematica Blumatica
  • Obo Bettermann
  • Box Opificiumagazine IC INTRACOM

Sfoglia la rivista Opificium! E’ online il n°3-2024 (maggio-giugno)

E’ online il n. 3-2024 di Opificium Sfoglialo ora! E’ online il numero 3-2024 (maggio – giugno) della rivista Opificium – Osservatorio dei Periti Industriali su formazione, industria, cultura d’impresa, università e management / La Rivista del Perito Industriale....

Filiera formativa tecnologico-professionale, 4+2 in arrivo

Iniziata la discussione alla Camera sulla riforma Valditara, che cambia il mondo degli Its Corre spedita la riforma Valditara per l’istituzione della filiera formativa tecnologico-professionale, che porterà al nuovo modello 4+2. Lo scorso 3 luglio, infatti, la...

Fondazione Super, ampia adesione per l’ingresso di Stefano Cervi

Si rafforza la collaborazione tra il Cnpi e la Scuola universitaria per le professioni tecniche dell’Emilia Romagna (SUPER) con l’elezione del consigliere nazionale del CNPI Stefano Cervi nel Consiglio di indirizzo della Fondazione. Stefano Cervi, perito industriale...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest