Decreto Conto Termico 3.0: consultazione pubblica fino al 10 maggio 2024

da | 9 Apr 2024 | Impiantistica elettrica e automazione

Il MASE ha avviato la consultazione pubblica sul progetto di decreto “Conto Termico 3.0″

Il Progetto di decreto Conto Termico 3.0 è volto a promuovere interventi finalizzati all’aumento dell’efficienza energetica e alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili per impianti di piccole dimensioni.

Durante il periodo di consultazione pubblica, che terminerà il 10 maggio 2024, le parti interessate possono inviare osservazioni all’indirizzo di posta elettronica certificata cee@pec.mite.gov.it utilizzando il Modulo di adesione alla consultazione disponibile a questo link e specificando come oggetto della e-mail “Consultazione DM Conto termico”.

Per il viceministro Vannia Gava, la “revisione è parte di un quadro normativo complesso e in continua evoluzione, che tiene conto di vari fattori, tra cui il miglioramento della qualità dell’aria, l’adeguamento del meccanismo nel settore non residenziale, l’espansione degli interventi ammissibili, l’aggiornamento delle politiche di efficienza energetica e la promozione delle fonti rinnovabili”.

Pubblicità
Notifier Centrali AM

Nello specifico, lo schema di decreto, aggiorna le regole per incentivare interventi di piccole dimensioni volti all’incremento dell’efficienza energetica e alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili, come stabilito dal decreto ministeriale del 16 febbraio 2016.

Tra questi:

  • a) sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale, anche combinati per la produzione di acqua calda sanitaria, dotati di pompe di calore, elettriche o a gas, utilizzanti energia aerotermica, geotermica o idrotermica, unitamente all’installazione di sistemi per la contabilizzazione del calore nel caso di impianti con potenza termica utile superiore a 200 kW;
  • installazione di impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria e/o ad integrazione dell’impianto di climatizzazione invernale, anche abbinati a sistemi di solar cooling, per la produzione di energia termica per processi produttivi o immissione in reti di teleriscaldamento e teleraffreddamento.
  • interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con l’allaccio a sistemi di teleriscaldamento alimentati da fonti rinnovabili, anche se contestualmente funzionali alla climatizzazione estiva;
  • g) sostituzione o sostituzione funzionale di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale utilizzanti unità di microcogenerazione alimentati da fonti rinnovabili.

La consultazione in corso ha lo scopo di condividere i principali contenuti dello schema di decreto e di raccogliere osservazioni e suggerimenti dalle parti interessate, anche in relazione all’impatto sulla concorrenza e alla proporzionalità della misura.

Questo processo – si legge nella premessa al documento in consultazione – è fondamentale per completare la definizione del decreto e avviare la fase di notifica per la verifica della compatibilità con le norme sugli Aiuti di Stato per il clima, l’ambiente e l’energia.

E’ altresì importante osservare che la consultazione non riguarda gli interventi per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili di grandi dimensioni, soggetti a una disciplina specifica come stabilito dal Decreto legislativo n. 199/2021. In ogni caso, tramite la presente consultazione si intendono acquisire informazioni utili anche per la definizione di questa disciplina.

I soggetti ammessi ai benefici previsti dal nuovo decreto saranno:

  1. le amministrazioni pubbliche;
  2. i soggetti privati;
  3. gli enti del terzo settore;
  4. le configurazioni di autoconsumo collettivo e le comunità energetiche rinnovabili.

Le PA possono realizzare interventi di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e interventi di efficienza energetica sugli edifici di proprietà pubblica, cioè tutti gli interventi ammessi al beneficio dal Conto termico 3.0.

I soggetti privati, inclusi gli enti del terzo settore, possono invece realizzare:

  • in ambito civile residenziale, solo interventi di piccole dimensioni di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di sistemi ad alta efficienza descritti nel seguito;
  • in ambito civile non residenziale, interventi di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e interventi di efficienza energetica negli edifici per il settore terziario, cioè tutti gli interventi ammessi al beneficio dal Conto termico 3.0.
Transizione 4.0: ecco come richiedere i crediti di imposta

Transizione 4.0: ecco come richiedere i crediti di imposta

E’ ufficialmente partita la procedura per richiedere i crediti di imposta della ‘Transizione 4.0”. Infatti, è possibile compilare i modelli di comunicazione per richiedere i crediti d'imposta relativi agli investimenti del piano Transizione 4.0, come indicato nel...

Riparte il bonus colonnine per imprese e professionisti

Riparte il bonus colonnine per imprese e professionisti

Al via il secondo round del Bonus colonnine elettriche a favore di imprese e professionisti. Da venerdì 15 marzo, infatti, sarà possibile inviare le domande per richiedere l’incentivo destinato a ristorare l’acquisto e l’installazione di infrastrutture di ricarica dei...

Pubblicità
  • blumatica progettazione impianti solari
  • Obo Bettermann
  • Box Opificiumagazine IC INTRACOM
  • box inim

La transizione energetica passa dall’Africa

Italia presente alla 9^ Conferenza globale dell’Agenzia internazionale dell’energia Africa come priorità strategica di partnership globale per la transizione energetica. Il Piano Mattei come punto di riferimento, con le azioni congiunte che spaziano da vari settori...

Fondo IPCEI: integrazione di 1 miliardo e 500 mila euro

Integrazione risorse del Fondo IPCEI Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, per sostenere e promuovere la realizzazione di importanti progetti di comune interesse europeo (IPCEI) nelle catene del valore strategiche per l’industria europea, ha disposto,...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest