Consulenti tecnici d’ufficio: istruzioni operative per l’iscrizione all’albo dei CTU

da | 22 Dic 2023 | Competenze multidisciplinari

CTU: pubblicate le istruzioni operative per l’iscrizione online all’Albo e all’elenco nazionale dei consulenti tecnici d’ufficio

Si è concluso il procedimento di ‘digitalizzazione’ dell’elenco dei consulenti tecnici d’ufficio con la pubblicazione, nella Gazzetta Ufficiale n.293 dello scorso 16 dicembre, del comunicato del Ministero della Giustizia che ‘annunciato’ la pubblicazione delle specifiche tecniche per l’iscrizione online all’Albo dei CTU e all’elenco nazionale dei consulenti tecnici d’ufficio.

Dopo la pubblicazione del DM 109/2023 (G.U. dell’11 agosto), che aveva istituito l’Albo dei CTU, arrivano quindi le specifiche tecniche che i professionisti dovranno seguire per presentare correttamente la domanda.

CTU: di cosa parliamo?

Pubblicità
Honeywell CLSS

Il Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU) è una figura prevista nell’ambito del sistema giuridico italiano e viene coinvolta in procedimenti giudiziari per fornire consulenza tecnica al giudice.

La sua funzione principale è quella di supportare il magistrato nel comprendere aspetti tecnici o scientifici che possono emergere durante il processo.

Esso è nominato direttamente dal giudice competente, ad esempio quando è necessaria un’analisi tecnica approfondita su questioni specifiche, come ad esempio in casi di perizie scientifiche o tecniche.

Deve operare con indipendenza e imparzialità, esaminando, valutando e, se necessario, formulando conclusioni o pareri su questioni specifiche.

La sua attività può riguardare diverse discipline, come ingegneria, medicina, architettura, contabilità, e così via, a seconda delle esigenze del caso.

Spesso, il CTU è incaricato di redigere una perizia o una relazione tecnica che verrà poi presentata al giudice. Tali documenti devono essere chiari, dettagliati e basati su criteri oggettivi.

Ovviamente, il CTU ha diritto a un compenso per i suoi servizi, e la sua remunerazione è generalmente stabilita in base al lavoro svolto.

Come si accede all’applicativo

Nel documento sono quindi contenute le ‘istruzioni’ per presentare la domanda per l’iscrizione all’albo dei CTU, con accesso via SPID o CNS all’applicativo dedicato.

L’utente esterno (CTU e Perito) può quindi accedere al sistema tramite il link presente nell’Area Servizi sotto la voce Portale Albo CTU del Portale dei Servizi Telematici.

Obbligatorio compilare curriculum e allegare la documentazione utile

L’interessato deve compilare il proprio Curriculum Vitae in tutte le sue parti, seguendo un modello incrementale basato su schede digitando o selezionando tutte le informazioni contrassegnate come obbligatorie e assicurandosi di caricare gli allegati obbligatori.

Tra queste, citiamo:

  • i titoli di studio conseguiti;
  • l’eventuale iscrizione ad ordini professionali;
  • le certificazioni conseguite;
  • le competenze digitali, linguistiche o di altra natura;
  • le esperienze lavorative in corso e/o precedenti;
  • i brevetti. 

La registrazione della domanda

La domanda, una volta registrata, va scaricata in formato PDF e poi firmata digitalmente con modalità CAdES e PAdES.

A questo punto, è possibile il caricamento della ricevuta di pagamento del bollo in formato XML.

La domanda è ‘adesso’ pronta per l’eventuale istruttoria/udienza del Tribunale: sarà il sistema a notificare via PEC le comunicazione sull’avanzamento della stessa, eventuali richieste di integrazione avanzate dal Tribunale e i termini entro i quali deve avvenire l’integrazione stessa.

Una volta accolta, ma solo per la prima iscrizione del candidato all’albo di un Tribunale, verrà richiesto il pagamento extra sistema della tassa governativa dedicata.

https://www.opificiumagazine.it/wp-content/uploads/2023/12/Delibera-n.-582-del-13-dicembre-2023-Adozione-comunicato-relativo-avvio-processo-digitalizzazione.pdf scarica le specifiche

Al via la settimana delle discipline Stem

Al via la settimana delle discipline Stem

Dal 4 all’11 febbraio iniziative formative ed eventi legati all’orientamento Dal 4 all’11 febbraio in Italia si svolgerà la prima settimana delle discipline Stem. Sette giorni durante i quali saranno protagoniste le materie tecnico-scientifiche, tramite...

Incontro CNEL-ProfessionItaliane su formazione e lavoro in carcere

Rafforzare la collaborazione tra il mondo delle professioni e il CNEL Si è tenuto lo scorso 28 febbraio, presso la sede del CNEL, l’incontro tra il Presidente del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro, Renato Brunetta, e ProfessionItaliane, l’Associazione che...

Il Digital service act è ufficialmente realtà

Entrata in vigore la normativa Ue che si applica a tutti i fornitori di servizi online, la digital service act Una nuova era per le aziende che offrono servizi digitali, orientata al rispetto della privacy e alla tutela dei minori. Lo scorso 17 febbraio, infatti, è...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest