Comunità energetiche contro la povertà energetica

da | 22 Ago 2023 | Meccanica ed efficienza energetica

L’intervento del capo di gabinetto Scino al forum di Comunione e liberazione

Le comunità energetiche come strumento fondamentale per combattere la povertà energetica, puntando sull’autoproduzione e la condivisione, anche in un’ottica di sostenibilità ambientale. Sono le parole del capo di gabinetto del ministero dell’ambiente Mario Antonio Scino, intervenuto durante il consueto meeting di Comunione e liberazione a Rimini che, come ogni anno, ha fatto il pieno di politici e rappresentanti delle istituzioni.

“La figura delle comunità di energia rinnovabile, spesso considerata emblema della “democratizzazione” del sistema energetico, gioca un ruolo cruciale nella transizione energetica, pilastro fondamentale del processo verso un modello di sviluppo sostenibile, chiamando in causa una pluralità di attori, tra cui, non solo i decisori pubblici, ma anche la società civile”. Questo il pensiero espresso da Scino al Meeting, sottolineando ancora una volta la grande importanza che il ministero dedica alla realizzazione di questi nuovi centri. “Il cittadino in tal modo assume un ruolo di “attore” nella produzione di energia da fonte rinnovabile. Le Cer sono dunque “la rappresentazione di una prospettata e auspicata trasformazione del mercato dell’energia, secondo un sistema di produzione non più centralizzato, bensì diffuso”. L’autoconsumo collettivo e, in particolare, le comunità energetiche “costituiscono senza dubbio i modelli più sostenibili di sviluppo delle fonti rinnovabili”, oltre a rappresentare un alleato nel contrasto alla povertà energetica, “uno dei principali elementi di attenzione nel processo di transizione energetica”.

Un interesse elevato, quindi, dal ministero e da tutto il governo per la piena implementazione delle Cer. Questo in attesa anche di un segno da parte della Commissione Ue; l’11 settembre scadrà il termine per la risposta della Commissione, anche se il dicastero guidato da Gilberto Pichetto Fratin ha già annunciato che andrà direttamente a Bruxelles per confrontarsi sul tema con i rappresentanti comunitari. Si punta a pubblicare il decreto attuativo per la fine di settembre.

Ricordiamo che le comunità energetiche sono associazioni di enti privati e pubblici che hanno come obiettivo la creazione di sistemi virtuosi di produzione, autoconsumo e condivisione di energia proveniente da fonti rinnovabili. Questo modello di gestione dell’energia prevede l’installazione di infrastrutture e strumenti innovativi e presenta vantaggi ambientali, economici e sociali. Un sistema già ampiamente diffuso nel vecchio continente. Il Pnrr, nell’ambito della Componente M2C2 – l’Investimento 1.2 “Promozione rinnovabili per le comunità energetiche e l’autoconsumo”, destina risorse pari 2,2 miliardi di euro, da utilizzare nell’arco temporale compreso tra il 2023 ed il 2026: ne beneficeranno in particolare le amministrazioni pubbliche, le famiglie e le imprese che risiedono nei comuni con meno di 5 mila abitanti.

Pubblicità
Honeywell CLSS
CER: attivi i portali GSE per gli incentivi

CER: attivi i portali GSE per gli incentivi

Entrati in funzione dall’8 aprile, a partire dalle ore 17:00, i portali del GSE per accedere agli incentivi sulle comunità energetiche. Un passo importante e molto atteso perché grazie ai nuovi portali sarà possibile l’invio delle richieste dei contributi per le CER e...

Una spinta al biogas in agricoltura

Una spinta al biogas in agricoltura

Biogas in agricoltura: firmato il decreto che stanzia 193 milioni di euro Una spinta al biogas e all’efficienza nel settore agricolo, sfruttando i fondi del Pnrr. È l’obiettivo che si prefigge di raggiungere il decreto ministeriale firmato da Gilberto Pichetto Fratin,...

La direttiva case green taglia il traguardo

La direttiva case green taglia il traguardo

Obblighi meno stringenti rispetto alla versione originaria. Neutralità climatica al 2050 La tanto discussa direttiva europea ribattezzata “case green” è pronta a vedere la luce. Il 12 marzo, infatti, il Parlamento europeo ha approvato la Energy performance of...

Pubblicità
  • Box Blumatica Impianti Fotovoltaici
  • Obo Bettermann
  • Box Opificiumagazine IC INTRACOM

Italia ancora regina europea del settore design

Belpaese leader per numero di addetti e per fatturato L’Italia si conferma la regina europea del settore del design. Se, infatti, a livello comunitario si contano 270 mila imprese, 330 mila addetti e un fatturato di 28, 6 miliardi di euro, l ‘Italia contribuisce per...

Filiera formativa tecnologico-professionale in arrivo

Alla Camera il ddl per la revisione del sistema e l’introduzione del modello 4+2. La nuova filiera formativa tecnologico-professionale vede il traguardo Dopo l’ok del Senato al disegno di legge che ha come primo promotore il ministro dell’istruzione Giuseppe...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest