CER – comunità energetiche rinnovabili: pubblicate le Regole operative

da | 27 Feb 2024 | Meccanica ed efficienza energetica

Decreto CER: pubblicate le regole operative per le comunità energetiche rinnovabili

Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha approvato, con apposito decreto direttoriale, le Regole Operative – redatte dal GSE (Gestore del Servizio energetico) – relative al decreto CER sulle comunità energetiche rinnovabili, entrato in vigore il 24 gennaio scorso.

Il documento disciplina le procedure per l’accesso alle tariffe incentivanti e ai contributi in conto capitale previsti dal PNRR.

La doppia modalità degli incentivi per le CER

Pubblicità
Notifier Centrali AM

Il MASE ricorda infatti che il decreto CER (che nelle Regole Operative è chiamato ‘CACER’) prevede una doppia modalità per promuovere lo sviluppo delle CER:

  • la tariffa incentivante rivolta a tutto il territorio nazionale;
  • un contributo in conto capitale fino al 40% delle spese sostenute nei comuni sotto i cinquemila abitanti.

 

Domande dall’8 aprile 2024

Il GSE fa inoltre sapere che il prossimo 8 aprile saranno aperti i portali per presentare le domande di ammissione agli incentivi.

In tal senso, Vinicio Mosè Vigilante, Amministratore Delegato del GSE, ha commentato che la pubblicazione delle Regole Operative rappresenta un passo importante per lo sviluppo delle Comunità Energetiche, sottolineando che le piattaforme saranno propedeutiche alla presentazione delle domande di ammissione alle tariffe incentivanti e ai contributi del PNRR, nonché per verificare preliminarmente l’ammissibilità dei progetti.

 

Le iniziative correlate

Il GSE supporterà gli operatori nella costituzione delle Comunità Energetiche Rinnovabili, partecipando all’iniziativa ‘InsiemEnergia’ e avviando attività di comunicazione, promozione e assistenza.

Saranno organizzati webinar tematici, potenziati i canali di supporto online, attivato uno sportello virtuale e creato un canale telefonico dedicato alle CER.

Il Presidente del GSE, Paolo Arrigoni, ha sottolineato l’importanza delle Comunità Energetiche Rinnovabili e dell’autoconsumo diffuso per la transizione energetica del Paese.

Il GSE si impegna a collaborare con il MASE nel tour dedicato alle CER, offrendo supporto attraverso esperti che interagiranno con imprese, associazioni e enti locali.

Infine, il GSE annuncerà presto uno strumento che permetterà di simulare la creazione di una comunità energetica rinnovabile o di un gruppo di autoconsumo.

Tale strumento consentirà di calcolare non solo costi e benefici economici, ma anche l’investimento iniziale e i tempi di ritorno.

 

CER: cosa sono in poche righe

Le comunità energetiche rinnovabili (CER) sono organizzazioni o gruppi di persone che collaborano per produrre, consumare e spesso condividere energia proveniente da fonti rinnovabili.

Questi possono includere impianti solari, eolici, idrici o altre forme di energia verde. Le comunità energetiche mirano a promuovere la sostenibilità, l’indipendenza energetica e la partecipazione attiva dei membri.

In una CER, quindi, l’energia elettrica rinnovabile può esser condivisa tra i diversi soggetti produttori e consumatori, localizzati all’interno di un medesimo perimetro geografico, grazie all’impiego della rete nazionale di distribuzione di energia elettrica, che rende possibile la condivisione virtuale di tale energia.

Membri delle CER possono quindi essere persone fisiche, piccole e medie imprese (PMI), enti territoriali, autorità locali, enti di ricerca e formazione, enti religiosi, del terzo settore e di protezione ambientale, ma anche amministrazioni locali.

CER: attivi i portali GSE per gli incentivi

CER: attivi i portali GSE per gli incentivi

Entrati in funzione dall’8 aprile, a partire dalle ore 17:00, i portali del GSE per accedere agli incentivi sulle comunità energetiche. Un passo importante e molto atteso perché grazie ai nuovi portali sarà possibile l’invio delle richieste dei contributi per le CER e...

Una spinta al biogas in agricoltura

Una spinta al biogas in agricoltura

Biogas in agricoltura: firmato il decreto che stanzia 193 milioni di euro Una spinta al biogas e all’efficienza nel settore agricolo, sfruttando i fondi del Pnrr. È l’obiettivo che si prefigge di raggiungere il decreto ministeriale firmato da Gilberto Pichetto Fratin,...

La direttiva case green taglia il traguardo

La direttiva case green taglia il traguardo

Obblighi meno stringenti rispetto alla versione originaria. Neutralità climatica al 2050 La tanto discussa direttiva europea ribattezzata “case green” è pronta a vedere la luce. Il 12 marzo, infatti, il Parlamento europeo ha approvato la Energy performance of...

Pubblicità
  • Box Blumatica Impianti Fotovoltaici
  • Obo Bettermann
  • Box Opificiumagazine IC INTRACOM

Italia ancora regina europea del settore design

Belpaese leader per numero di addetti e per fatturato L’Italia si conferma la regina europea del settore del design. Se, infatti, a livello comunitario si contano 270 mila imprese, 330 mila addetti e un fatturato di 28, 6 miliardi di euro, l ‘Italia contribuisce per...

Filiera formativa tecnologico-professionale in arrivo

Alla Camera il ddl per la revisione del sistema e l’introduzione del modello 4+2. La nuova filiera formativa tecnologico-professionale vede il traguardo Dopo l’ok del Senato al disegno di legge che ha come primo promotore il ministro dell’istruzione Giuseppe...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest