Bonus colonnine domestiche: pubblicato l’elenco dei beneficiari. Il punto

da | 18 Dic 2023 | Impiantistica elettrica e automazione

Contributo relativo al Bonus colonnine domestiche: quel che i beneficiari devono sapere 

Il MIMIT ha pubblicato il decreto di concessione ed erogazione per le domande ammesse al contributo relativo all’acquisto e alla relativa posa in opera delle infrastrutture di ricarica effettuati dal 1° gennaio al 23 novembre 2023.

L’agevolazione si riferisce all’acquisto e all’installazione di colonnine domestiche di ricarica dei veicoli elettrici negli edifici privati effettuati dal 1° gennaio al 23 novembre 2023.

I beneficiari – il dettaglio è disponibile nell’Allegato A al decreto – sono in totale 4992.

Pubblicità
Notifier Centrali AM

Cos’è e spese ammissibili

Il bonus colonnine domestiche è un contributo pari all’80% del prezzo di acquisto e posa delle infrastrutture per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica (come ad esempio colonnine o wall box).

Il limite massimo del contributo è di 1.500 euro per gli utenti privati e fino a 8.000 euro in caso di installazione sulle parti comuni degli edifici condominiali.

Il contributo è previsto per:

  • l’acquisto e la messa in opera di infrastrutture di ricarica, ivi comprese le spese per l’installazione delle colonnine, gli impianti elettrici, le opere edili strettamente necessarie, gli impianti e i dispositivi per il monitoraggio;
  • le spese di progettazione, direzione lavori, sicurezza e collaudi;
  • i costi per la connessione alla rete elettrica, tramite attivazione di un nuovo POD (point of delivery).

Le infrastrutture di ricarica devono essere nuove di fabbrica ed essere di potenza standard.

Il perimetro soggettivo

Beneficiano del contributo le persone fisiche residenti in Italia e i condomìni.

Nello specifico, gli utenti domestici, ovvero persone fisiche residenti in Italia e condomìni in caso di posa in opera sulle parti di uso comune di cui agli articoli 1117 e 1117-bis del codice civile, ai sensi dell’articolo 1, comma 1, lettera a) del DPCM 4 agosto 2022.

Risorse

In totale, c’erano a disposizione 80 milioni (40 per il 2022, 40 per il 2023).

Le domande

Gli interessati possono presentare una domanda tramite la piattaforma online, all’indirizzo indicato prima dell’apertura dello sportello.

L’accesso può essere effettuato tramite sistema pubblico di identità digitale (SPID), carta d’identità elettronica (CIE) o carta nazionale dei servizi (CNS). Una volta effettuato l’accesso si può procedere alla compilazione del modulo elettronico seguendo la procedura guidata.

Apertura e chiusura sportello 2023

I termini di apertura e chiusura per le domande relative alle installazioni effettuate dal 1 gennaio al 23 novembre 2023 si sono chiusi il 23 novembre 2023 (piattaforma gestione domande).

Pubblicità
  • Obo Bettermann
  • Box Opificiumagazine IC INTRACOM
  • box inim

Incontro CNEL-ProfessionItaliane su formazione e lavoro in carcere

Rafforzare la collaborazione tra il mondo delle professioni e il CNEL Si è tenuto lo scorso 28 febbraio, presso la sede del CNEL, l’incontro tra il Presidente del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro, Renato Brunetta, e ProfessionItaliane, l’Associazione che...

Il Digital service act è ufficialmente realtà

Entrata in vigore la normativa Ue che si applica a tutti i fornitori di servizi online, la digital service act Una nuova era per le aziende che offrono servizi digitali, orientata al rispetto della privacy e alla tutela dei minori. Lo scorso 17 febbraio, infatti, è...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest