Bando ISI INAIL: finanziamenti per salute e sicurezza sul lavoro

da | 11 Mar 2022 | Prevenzione e igiene ambientale

Oltre 270 milioni di euro a disposizione delle imprese che vogliono investire in progetti volti a migliorare i livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Lo prevede il bando ISI Inail per l’anno 2022 messo a disposizione di tutte le imprese, anche individuali, collocate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura e anche agli enti del terzo settore (limitatamente all’Asse 2 di finanziamento).

La misura sostiene le imprese nella realizzazione di progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, e incoraggia le micro e piccole imprese all’acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti.

L’intenzione è quella di migliorare il rendimento e la sostenibilità globale e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o dei rischi che derivano dallo svolgimento di operazioni manuali.

Pubblicità
Honeywell CLSS

La suddivisione del bando in 5 Assi di Finanziamento

Il bando torna ad essere unico e suddiviso in 5 Assi di Finanziamento, diversificati in base alla tipologia di intervento. L’Asse 1 “Isi Generalista” con risorse per 112,2 milioni, suddivisi in progetti di investimento e progetti di adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, l’Asse 2 “Isi Tematica” che può contare su 40 milioni, destinati a progetti di riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi, l’Asse 3 “Isi Amianto” dispone di 74 milioni per progetti di bonifica da materiali contenenti amianto, l’Asse 4 “Isi Micro e Piccole imprese” prevede 10 milioni di euro per progetti realizzati da micro e piccole imprese che operano nel settore della raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti e del recupero e preparazione per il riciclaggio dei materiali e in quello del risanamento e altri servizi di gestione dei rifiuti e infine l’Asse 5 “Isi Agricoltura” mette a disposizione 37,5 milioni di euro per progetti destinati alle micro e piccole imprese che operano nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli, suddivisi in fondi per la generalità delle imprese agricole e per i giovani agricoltori, under 40, organizzati anche in forma societaria.

Spedizioni di rifiuti: ecco il nuovo Regolamento europeo

Spedizioni di rifiuti: ecco il nuovo Regolamento europeo

Spedizioni di rifiuti: ecco il nuovo Regolamento europeo con novità di rilievo in materia ambientale Novità di rilievo in materia ambientale col nuovo Regolamento UE sulle spedizioni di rifiuti, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 30 aprile...

Bando ISI 2023 per la salute e sicurezza delle imprese

Bando ISI 2023 per la salute e sicurezza delle imprese

Apertura dal 15 aprile sino alle ore 18:00 del 30 maggio 2024 della procedura informatica per la compilazione della domanda, attraverso un percorso guidato, del bando ISI 2023 Inail. Un avviso che, come ogni anno, ha l’obiettivo di incentivare le imprese a realizzare...

Pubblicità
  • Obo Bettermann
  • Box Opificiumagazine IC INTRACOM
  • box inim

Il Parlamento vuole rafforzare la cybersicurezza in Italia

Dopo l’ok alla Camera, in discussione al Senato la proposta di legge sui cyber crimini Coordinamento operativo, rafforzamento della resilienza delle pubbliche amministrazioni, definizione dei compiti e dei ruoli della nuova Agenzia, disciplina dei contratti pubblici...

Agrivoltaico innovativo: le regole operative

Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha pubblicato, con apposito decreto, le regole operative per una misura del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), volta a sostenere la realizzazione di sistemi di agrivoltaico avanzato che combinano la...

Decreto Superbonus convertito in legge: tutte le novità

Il Decreto Superbonus (39/2024) è stato definitivamente convertito in legge dalla Camera nello stesso testo licenziato dal Senato con tutta una serie di norme che mettono uno stop alla possibilità di cedere il credito e che amplificano la volontà del Governo di...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest