Avvocati, commercialisti e notai nella «cabina di regia» del ministero della Giustizia che prende il largo

da | 10 Lug 2024 | La voce delle Professioni economico giuridiche

Comunità energetiche 2023

Professionisti economico-giuridici coinvolti nella stesura delle norme

Professionisti economico-giuridici più coinvolti d’ora in avanti nella stesura delle norme che riguardano le loro categorie (e, in generale, anche il tessuto produttivo e sociale del nostro Paese): è l’obiettivo della «cabina di regia» promossa dal ministero della Giustizia, che ha deciso di invitare al proprio tavolo i vertici dei notai, dei commercialisti e degli avvocati.

Un’iniziativa, questa, che era stata annunciata dallo stesso titolare del dicastero di via Arenula Carlo Nordio il 7 maggio, a Roma, nel corso degli Stati generali dei commercialisti, e che adesso comincia il suo percorso, a seguito del via libera, giunto pochi giorni fa, del decreto che la istituisce.

Durante l’assise della categoria guidata da Elbano de Nuccio, in particolare, il ministro aveva parlato di un luogo nel quale potrà confrontarsi (in un clima di «collaborazione permanente») con le guide dei notai, dei commercialisti e degli avvocati che rappresentano circa 365.000 iscritti agli Ordini, coinvolti in un dialogo «su tutti i temi riguardanti il loro settore» che il governo «si troverà ad affrontare».

Ma come funzionerà l’organismo?

La «cabina di regia», recita il provvedimento che l’ha fatta nascere, è presieduta dal ministro, o dal Capo di gabinetto ed il viceministro e i sottosegretari della Giustizia partecipano di diritto ai lavori, che è previsto che si svolgeranno con una cadenza mensile; l’opportunità di confronto fra le parti, inoltre, si avvarrà di una segreteria tecnico-organizzativa composta da Assunta Tillo, magistrato di Gabinetto, e Alfredo Federici, della segreteria particolare del Capo di gabinetto.

Secondo quanto viene precisato nel decreto istitutivo, l’organismo nasce per «costruire un canale di ascolto permanente con le professioni del comparto economico-giuridico in una logica ispirata alla leale collaborazione istituzionale» e perché una «stabile interlocuzione» con tali professionisti dell’area economico-giuridica è in grado di agire per «assicurare la tempestività dei loro contributi in vista dell’elaborazione di iniziative legislative efficaci e adeguate alle esigenze dei rispettivi settori di appartenenza».

I presidenti dei Consigli nazionali del Notariato Giulio Biino, forense Francesco Greco e dei commercialisti Elbano de Nuccio, hanno manifestato il loro entusiasmo per l’avvio dell’iniziativa: «Con l’istituzione della «cabina di regia» per le nostre professioni – hanno tenuto a sottolineare, in una nota – il ministro Nordio tiene meritoriamente fede all’impegno preso nei mesi scorsi e conferma una modalità di ascolto e dialogo preventivo con le nostre realtà, finalizzato ad individuare assieme idee e soluzioni legislative nell’interesse generale. Si tratta di un riconoscimento estremamente significativo delle competenze e della funzione nazionale delle professioni economico-giuridiche e del contributo che da esse può venire per lo sviluppo del Paese», hanno affermato, infine, i presidenti.

Vedi qui il video dell’intervento del Ministro Nordio

Leggi tutti gli articoli di questa categoria

Abuso d’ufficio «in soffitta»

Abuso d’ufficio «in soffitta»

Stop a intercettazioni non essenziali: è legge il testo di Carlo Nordio Un «restyling» di alcune norme (fra cui quelle che riguardano il reato di traffico di influenze) e l’abolizione dell’articolo 323 del codice di procedura penale che disciplinava l’abuso d’ufficio:...

Sfoglia la rivista Opificium! E’ online il n°3-2024 (maggio-giugno)

E’ online il n. 3-2024 di Opificium Sfoglialo ora! E’ online il numero 3-2024 (maggio – giugno) della rivista Opificium – Osservatorio dei Periti Industriali su formazione, industria, cultura d’impresa, università e management / La Rivista del Perito Industriale....

Filiera formativa tecnologico-professionale, 4+2 in arrivo

Iniziata la discussione alla Camera sulla riforma Valditara, che cambia il mondo degli Its Corre spedita la riforma Valditara per l’istituzione della filiera formativa tecnologico-professionale, che porterà al nuovo modello 4+2. Lo scorso 3 luglio, infatti, la...

Fondazione Super, ampia adesione per l’ingresso di Stefano Cervi

Si rafforza la collaborazione tra il Cnpi e la Scuola universitaria per le professioni tecniche dell’Emilia Romagna (SUPER) con l’elezione del consigliere nazionale del CNPI Stefano Cervi nel Consiglio di indirizzo della Fondazione. Stefano Cervi, perito industriale...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest