Accordo Apri Europa-IUYA per promuovere l’internazionalizzazione dei liberi professionisti

da | 4 Apr 2022 | Professioni a confronto

Apri Europa srl e IUYA (International Union Young Accountants) firmano un accordo di collaborazione per diffondere la cultura dell’internazionalizzazione e la conoscenza delle politiche europee tra i liberi professionisti. Le due organizzazioni fanno fronte comune per sostenere e orientare i professionisti e le loro aziende clienti verso i mercati esteri.  L’obiettivo è quello di creare un sistema di servizi efficace ed efficiente che possa fornire un supporto e una formazione aggiornata e specialistica non solo sui temi, ma anche sugli strumenti finanziari, utili per favorire l’ internazionalizzazione e permettere al professionista italiano di poter sfruttare le occasioni di business fuori dai confini nazionali. “In un mondo sempre più globalizzato, con grandi avvenimenti che si susseguono a ritmi serrati”, afferma Luigi Alfredo Carunchio, presidente di Apri Europa, “è importante che il professionista con le sue competenze svolga un ruolo centrale nella crescita del Paese”.

Nell’accordo Apri Europa e IUYA si impegnano ad attivare gruppi di lavoro e collaborazioni istituzionali per formare e informare i professionisti ed essere incisivi sulle tematiche più rilevanti per il comparto professionale. “L’intesa”, ha sottolineato la presidente IUYA Erika Cresti, “rafforza in modo sinergico il nostro sforzo di migliorare e potenziare i servizi per i liberi professionisti italiani che già operano a livello internazionale o che per la prima volta guardano all’estero per far crescere la professione”.

Detrazione fiscali in edilizia: online il poster ENEA 2023

Il documento racchiude in una speciale tabella tutti le coordinate di Superbonus, Eco e Sismabonus, Bonus Verde, Bonus Ristrutturazioni Dopo le definitive pubblicazioni in Gazzetta Ufficiale della Legge di Bilancio 2023 (legge 197/2022) e della legge Aiuti-Quater...

Digitale e Pnrr, Italia ai primi posti per obiettivi raggiunti

Al nostro paese la quota maggiore dei fondi europei per la digitalizzazione (48 miliardi) Dal Pnrr una grande opportunità per la digitalizzazione in Italia, che per ora risulta colta in maniera efficace dalla penisola. Siamo, infatti, il paese più avanti nella...

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere aggiornamenti da Opificiumagazine.it

Grazie! Ti sei iscritto alla newsletter.

Pin It on Pinterest